Elementi di fissaggio: le peculiarità del dado esagonale

96

Gli elementi di fissaggio sono essenziali in molteplici operazioni dei mestieri dell’edilizia e non solo, sia per i professionisti sia per gli amanti del fai da te. Si possono trovare realizzati sia in metallo, caso piuttosto comune, o in plastica. Si caratterizzano per la presenza di un foro filettato e sono impiegati in maniera esclusiva in abbinamento a viti che offrono la stessa tipologia dal punto di vista della filettatura.

Attraverso l’adeguata combinazione di vite e dado si crea un attrito attraverso il quale viene realizzata una vera e propria connessione, funzionale a tenere unito il materiale. La scelta del dado non è, quindi, da fare secondo l’ispirazione del momento, nel caso i lavori siano eseguiti dai professionisti come dagli hobbisti. Questo perché, oltre alla realizzazione della singola operazione, in cui ogni singola componente influisce in maniera determinante sul risultato nella sua interezza, c’è in ballo persino la sicurezza dell’oggetto stesso.

I dadi si trovano disponibili, in commercio, secondo molteplici forme, materiali e misure, in virtù dell’ampia varietà di utilizzi che assicurano. Una delle più comuni, sulla quale ci concentriamo in questo articolo, è quella dei dadi esagonali in acciaio o in ottone, che si caratterizzano per la peculiare azione autobloccante che riescono a garantire, evitando che si incorra in elementi quali il possibile svitamento. Nel segno della sicurezza, della praticità, della versatilità e dell’affidabilità.

Quale dado esagonale?

Come abbiamo accennato, i dadi esagonali sono disponibili secondo molteplici tipologie. I più comuni tra quelli adoperati sono realizzati in acciaio, materiale quest’ultimo particolarmente apprezzato, disponibile anche nella versione inossidabile.

Dal punto di vista della resistenza e della durezza è possibile scegliere tra materiali differenti a seconda dell’applicazione e della performance. Particolarmente efficienti, sotto questo aspetto, i modelli di dado esagonale in acciaio inossidabile A2 e A4, semplicemente il top, quando si parla di resistenza.

Per quanto concerne la filettatura, il dado esagonale si trova prodotto secondo un range compreso tra un minimo di M1,6 e M64: come si può vedere la varietà è davvero notevole, motivo per cui è importante aver ben chiara qual è la misura effettivamente ottimale.

Il dado esagonale si trova realizzato sia nella formulazione lunga sia in quella ribassata, ma non mancano le tipologie più particolari come il dado esagonale in acciaio che presenta un’esecuzione alta in abbinamento a un elemento di serraggio in poliammide, disponibile secondo un’ampia casistica di misure: la filettatura varia da M4 fino a M30, con molteplici opzioni intermedie.

Perché scegliere i dadi esagonali online

Che si tratti di un dado esagonale medio oppure basso, classico o più particolare, quello che assicurano gli store online è indubbiamente la capacità di poter trovare il modello più adatto alle proprie esigenze, con un assortimento impareggiabile. Un fattore di importanza cruciale, per chi si trova a lavorare con gli elementi di fissaggio, in grado di assicurare il perfetto inserimento del dado non solo rispetto alla vite, ma anche alle altre componenti.

Online si può persino usufruire del servizio clienti, in grado di consigliare al meglio nella scelta, la consegna è rapida e veloce, così come l’eventuale reperibilità di componenti non presenti in quel preciso momento. Ecco perché preferire per la scelta del dado esagonale i portali online si rivela un’opzione da non sottovalutare.