Movida, Confartigianato Firenze: coniugare diritto alla socialità dei ragazzi e alla tranquillità dei residenti

179

“Si tratta di un’azione concreta e di squadra per cercare di coniugare il diritto alla socialità dei ragazzi, dopo due anni di pandemia, e quello alla tranquillità dei residenti”. A dirlo è Jacopo Ferretti, segretario generale Confartigianato Firenze, dopo la firma dell’accordo per la gestione partecipata della movida a Firenze, che ha visto coinvolti Prefettura, Comune, Camera di Commercio, rappresentanti delle associazioni di categoria. “È fondamentale – dice Ferretti – riconquistare la socialità, la voglia di vivere nelle piazze all’aria aperta senza che, però, questa vada a collidere con la vita dei residenti del centro storico di Firenze. Per questo si tratta di un protocollo importante per una movida sostenibile e che permetterà una maggiore tutela per le attività del centro”.