L’arte pittorica di Enzo Liguori

212

Francica   Mi sono ritrovato, passando da Francica a tu per tu con un amico, nonché artista ed allora voglio parlarvi di lui, come della sua arte pittorica. Dell’arte come ricchezza, l’arte come pittura nella pittura. Questa arte la riscontriamo tra le opere del maestro Enzo Liguori il quale per l’appunto vive in questo paese chiamato Francica, un paese immerso nel verde delle colline vibonesi. Un verde tenue ma intenso come tutti i colori che lui impregna nelle tele. Nei suoi quadri sembra di ascoltare il vento che soffia sui prati in fiore, tra le ginestre che nascono spontanee, tra le secolari piante di fichi d’india che lui dipinge con maestria e generosità. Nei suoi quadri la natura è rigogliosa, brillante ed a volte triste e silenziosa come il tempo uggioso invernale che ingriggisce tutto ciò che ci circonda, come l’anima dei poeti che cantano le loro lodi ad amori immaginari o impossibili, così pure i pittori come il Liguori ci regalano tele con colori tenui, grigi ma che rinfrescano come la brezza marina. Ma non disdegna di usare i colori che risaltano la gioia nella sua vivacità e nelle tavolozze dell’artista prendono forma, campi di papaveri, ginestre o lussureggianti prati di un verde brillante che riscalda il cuore. Lui crea i suoi quadri dipingendo terre agresti dove i ciuffi d’erbe si piegano al vento, dove ognuno di noi ricorda la libertà che avevamo nel correre in quei prati in fiore, casolari di campagne circondate da cotanta bellezza come se fossero circondati da un mare verde di piante e fiori. Non disdegna di dipingere nature morte dove si ha la sensazione di poter toccare la frutta, o paesaggi rurali tra le verdi colline ed i suoi ciuffi di erbe. Gli ocra, i gialli, il blu con le sue sfumature, il rosso ed il verde tenero sono quei colori che più di tutti usa sulle sue tele, la sua ricchezza d’animo sono i suoi colori e la ricchezza del creato che lo circonda, di cui lui coglie ed impregna con arte sulle sue tele. Siamo nel suo studio circondati da tele; parlaci di te in poche e sintetiche parole; mi chiamo Enzo Liguori e sono nato a Vibo Valentia nel 1976 e sin da giovane ho mostrato di avere delle tendenze artistiche, così ho frequentato l’istituto d’arte di Vibo e mi sono diplomato presso l’accademia delle belle Arti. Nel corso degli anni sono stato parte attiva a manifestazioni e concorsi ottenendo premi e riconoscimenti, fai parte di qualche associazione ? Si, e sono anche membro di accademie nazionali ed internazionali, recensito sul catalogo d’Arte Moderna e su altre riviste e cataloghi del settore. Tra i principali riconoscimenti voglio ricordare il premio d’Arte d’Autunno conferito dal CIAC (Centro Internazionale Artisti Contemporanei).                Rino Logiacco