Livorno. Francesco Tomassi travolto e ucciso da un treno ad Antignano: era al quarto anno dell’Accademia Navale

2046

Travolto e ucciso da un treno in prossimità della stazione di Antignano, quartiere di Livorno. È morto così Francesco Tomassi, 23 anni, originario di Aquino (Frosinone). Francesco Tomassi frequentava l’Accademia navale livornese. Gli inquirenti propendono per l’incidente.

Il ventenne laziale forse stava rincasando. In base ad una ricostruzione Francesco avrebbe avuto un litigio con alcuni di loro e si è incamminato a piedi lungo i binari, ma poco dopo è transitato un treno che lo ha investito all’altezza della stazione della stazione di Antignano, dove abitava per frequentare il quarto anno dell’Accademia Navale.

Il macchinista, pur azionando il freno d’emergenza, non ha potuto evitare l’impatto. Sul posto sono intervenute un’ambulanza della Misericordia di Livorno con medico a bordo e una della Misericordia di Antignano, i vigili del fuoco e la polizia ferroviaria. La salma è stata trasportata all’obitorio del cimitero dei Lupi, a disposizione dell’autorità giudiziaria.