Le pratiche di sepoltura: inumazione, tumulazione e cremazione

984

Le pratiche di sepoltura più diffuse al mondo sono queste tre: Inumazione, tumulazione e cremazione. La prima è una pratica per mezzo della quale la bara di legno, senza la cassa interna, viene sepolta sotto la terra. La norma vigente prevede che il gestore del cimitero non debba essere nelle condizioni di liberare o esumare il posto di sepoltura se non passano almeno 10 anni dal momento del seppellimento. Diversamente la tumulazione è una pratica di sepoltura sulla base della quale il feretro viene invece sepolto in un loculo in calcestruzzo che può di fatto stare fuori dalla terra o addirittura sotto la terra. La normativa prevede che il gestore dell’area cimiteriale non possa liberare il posto della sepoltura se non sono trascorsi 20 anni dal seppellimento. Infine c’è la cremazione, una pratica di sepoltura molto richiesta perché è la pratica più sicura al mondo dal punto di vista igienico-sanitario.

Perché scegliere la pratica della cremazione?

Nel caso in cui il defunto non ha lasciato alcun tipo di disposizione scritta, relativamente alla volontà di voler essere cremato, allora sarà bastevole che il coniuge o il parente più prossimo al defunto, nel caso di concorrenza di più parenti nello stesso grado, dichiari e sottoscriva la precisa volontà che il defunto aveva segnalato in vita. Questa dichiarazione dovrà necessariamente essere data e sottoscritta di fronte all’ufficiale di stato civile che è anche competente per il rilascio dell’autorizzazione della cremazione.

L’estumulazione 

Alla conclusione dei termini citati è anche possibile eseguire l’estumulazione dei resti mortali per andare alla sepoltura successiva, compresa la cremazione e le diverse concessioni che tornano nella più ovvia disposizione del gestore e dell’amministrazione comunale. Le operazioni di estumulazioni ordinarie o dell’ufficio vengono comunicate alla cittadinanza con almeno 6 mesi di anticipo dal loro inizio attraverso delle affissioni pubbliche, avvertimenti distribuiti sulla concessione e all’ingresso dell’area cimiteriale. Tutti i parenti dei defunti e coloro che ne hanno la voglia, possono offrire una richiesta di estumulazione ordinaria o straordinaria della salma di un proprio caro per offrire all’altra sepoltura. La richiesta va infine inoltrata agli uffici di un preciso centro di onoranze funebri, quale può essere quello di Funerali Roma. Clicca qui per scoprire tutte le modalità di sepoltura esistenti e le possibili alternative alla sepoltura classica. Spesso ci chiediamo qual è il modo più adatto di saltare un nostro caro, dimenticandoci che ogni giorno esistono team di esperti pronti a darci il loro supporto.