“Empath – Miche e la ricerca delle nove perle” l’urban fantasy di Alessandro Ventrice

1509

“Empath – Miche e la ricerca delle nove perle” di Alessandro Ventrice è un avventuroso urban fantasy ambientato ai giorni nostri in una Torino reale e allo stesso tempo magica: tra le sue strade sono infatti nascosti dei portali, attraverso i quali si accede a mondi paralleli abitati da esseri fantastici, come streghe, fate, demoni e geni alati. Il protagonista dell’opera è Michelangelo – Miche per gli amici – un quattordicenne schivo e riflessivo, che deve affrontare il dolore di avere sua madre in coma da ben dieci anni. Miche non sa però che la donna è sempre con lui, perché ella sta vivendo un’esistenza sospesa in una dimensione astrale, a causa di un rito magico compiuto per proteggerlo. Sua madre è una strega, la Suprema della Congrega, oltre che la guida di tutti i Reggenti del Potere delle varie razze magiche, e sa che è arrivato ormai il tempo per suo figlio di conoscere la verità sulle sue origini – «Assapora questi ultimi momenti di fanciullezza, presto dovrai crescere ed essere forte per tutti noi e affrontare una battaglia più grande di te, di noi. Cercherò di esserci e rimediare ai miei errori come potrò».

Alessandro Ventrice racconta una storia di formazione in cui Miche, già nel pieno degli sconvolgimenti ormonali ed emotivi dell’adolescenza, deve fare anche i conti con la scoperta di avere dei poteri eccezionali, legati proprio alle sue emozioni. Egli è un essere ibrido nato da un umano e da una strega, e riceve il grande dono di essere un empatico, e di poter quindi entrare in contatto con l’energia che è presente in ogni cosa. All’inizio in rabbiosa negazione, ben presto Miche comprende di dover accettare la sua natura e i suoi poteri; parte quindi per un’avventura con i suoi amici e alleati Stella e Leo, alla ricerca delle nove perle magiche fondamentali per sconfiggere il maligno Ogam e i suoi seguaci, e per restituire la pace alle razze magiche.
Tra profezie sibilline e viaggi temporali, tra prove di coraggio e sacrifici eroici, l’autore presenta il primo capitolo di una trilogia che appassiona e intrattiene, e che narra di un difficile percorso iniziatico in cui Miche scoprirà il suo potenziale umano e magico.

Alessandro Ventrice è nato a Torino nel 1984. Dopo la laurea in Educazione Professionale e la specialistica in Programmazione e Gestione dei Servizi Educativi e Formativi, studia gli adolescenti e la loro autostima; in seguito ottiene un master in Management per il No Profit. Appassionato di teatro e di canto, si è diplomato in Musical Theatre a Londra, e da anni scrive copioni di musical e spettacoli teatrali per adulti e bambini.