Miano. La professoressa Elena Pellegrini morta in un incidente mentre praticava bouldering

1235

Tragica morte per Elena Pellegrini, 26 anni di Miano (Napoli), residente a Maranello (Modena). La professoressa era con la comitiva e con il fidanzato in Val Daone, nei pressi del lago di Malga Boazzo. Sarebbe scivolata nel greto del fiume Chiese mentre praticava bouldering (arrampicata su grossi massi rocciosi).

Secondo quanto riferito dalla stampa modenese Elena Pellegrini si sarebbe allontanata dal gruppo per pochi attimi. Gli amici non vedendola arrivare hanno dato l’allarme. Le Squadre del soccorso alpino del Trentino occidentale hanno trovato la ventenne di Miano sul greto del fiume Chiese. Era precipitata da un punto scosceso sbattendo la testa sul terreno roccioso. Gli operatori del 118 atterrati sono atterrati con l’elicottero ma hanno solo potuto constatare l’avvenuto decesso.

Elena dal 2020 si era trasferita a Maranello per stare insieme al fidanzato Enrico, videomaker freelance. Insegnava spagnolo come supplente all’istituto Baggi di Sassuolo e al Luosi di Mirandola. Tantissimi i messaggi di cordoglio che in queste ore stanno arrivando sui social.