Il Castello di Aymavilles si colora di rosso per la 39a Giornata del donatore di sangue Fidas

1161

L’Assessorato della Sanità, Salute e Politiche sociali di concerto con l’Assessorato dei Beni culturali, Turismo, Sport e Commercio informa che in occasione della 39° Giornata del donatore di sangue Fidas è prevista l’illuminazione con luce rossa del Castello di Aymavilles dal 23 al 26 settembre prossimi.

La Valle d’Aosta ospiterà, infatti, dal 23 al 26 settembre il 59° Congresso nazionale Fidas (Federazione Italiana Associazioni Donatori di Sangue), un momento di rilevante importanza per la Federazione che verterà, in particolare, sui temi della donazione in aferesi e del ricambio generazionale.

Attraverso la donazione di sangue – dichiara l’Assessore alla Sanità, Salute e Politiche sociali, Roberto Barmasse – è possibile partecipare in modo attivo e solidale ai bisogni del Sistema sanitario nazionale. Il sangue, infatti, rappresenta un patrimonio collettivo a cui ognuno può attingere nei momenti di necessità e della cui donazione tutti potremmo averne bisogno. La nostra regione rappresenta un’eccellenza nella donazione e la Fidas regionale è una componente importante e attiva, soprattutto nel coinvolgimento dei giovani donatori. Per quattro giorni Aosta e l’intera Regione diventeranno la Capitale del dono del sangue per i numerosi delegati che seguiranno i lavori per un momento di grande valore sociale”.

Io sono un donatore – sottolinea l’Assessore ai Beni culturali, Turismo, Sport e Commercio, Jean-Pierre Guichardaz – e sono molto felice di poter dire che la popolazione valdostana è sempre stata presente nelle donazioni, ogni giorno, con grande impegno, in questo periodo complicato, nonostante le paure e le difficoltà, ed è anche per questo motivo che siamo lieti di poter partecipare a questa importante ricorrenza illuminando di rosso il castello di Aymavilles”.