Lequile. Giovanni Caramuscio ucciso mentre prelevava contanti da un bancomat

370

Omicidio nel Leccese. La vittima è Giovanni Caramuscio, ex direttore di banca. L’uomo di 69 anni è stato ucciso poco prima della mezzanotte mentre prelevava contanti da uno sportello bancomat nel centro di Lequile, a nord di Lecce, lungo la via per San Pietro in Lama.

Giovanni Caramuscio sarebbe stato aggredito da due persone che lo hanno sorpreso di spalle mentre stava per usare la tessera bancomat. In base ad una prima ricostruzione, il sessantenne avrebbe reagito al tentativo di rapina e uno dei malviventi ha fatto fuoco, colpendolo con due proiettili al torace. Tuttavia sono al vaglio diverse ipotesi.

C’è una testimone. Si tratta della moglie che era in auto mentre il marito preleva denaro. Due malviventi gli si sono avvicinati, qualcosa è andata male, forse Caramuscio ha provato a difendere quanto aveva appena prelevato e la situazione è degenerata nel peggiore dei modi. La vittima, originaria di Monteroni di Lecce, non aveva mai avuto problemi con la giustizia. Il pensionato è stato colpito senza che potesse avere la possibilità di difendersi. Indagano i carabinieri della locale stazione, i colleghi del comando provinciale e del nucleo investigativo.