Sempre più diffuse le borracce: perché utilizzarle è così importante

1165

La borraccia è un oggetto semplice, un articolo che non rappresenta di certo una novità recente, tuttavia negli ultimi tempi il suo utilizzo è letteralmente esploso.

Sempre più persone utilizzano una borraccia, capita infatti di vederne nelle palestre, nei luoghi di lavoro, nelle scuole, solo per fare alcuni esempi, a ciò si aggiunge il fatto che sono stati attivati anche dei progetti specifici mirati alla diffusione delle borracce, alcune università italiane, ad esempio, hanno scelto di fornirle in modo del tutto gratuito ai propri studenti, allo stesso tempo questi articoli sono prepotentemente entrati anche nel vasto e variegato mondo dei gadget aziendali personalizzati.

Tutto lascia immaginare che l’utilizzo delle borracce si diffonderà ancor di più negli anni a venire, e questo è anche ciò che tutto auspicano, ma perché questo? Perché ci sono addirittura delle campagne di sensibilizzazione mirate a favorire l’uso della borraccia?

La plastica, un acerrimo nemico dell’ambiente

La risposta è semplice: la borraccia sa rivelarsi un prezioso amico dell’ambiente contribuendo in maniera tutt’altro che trascurabile a ridurre la produzione di plastica da smaltire.

Negli ultimi anni, fortunatamente, l’attenzione nei confronti delle tematiche ambientali è cresciuta in maniera importante, e i rifiuti in plastica sono finiti nell’occhio del ciclone.

Questo è dovuto principalmente a due ragioni, entrambe molto importanti: anzitutto, la plastica è utilizzata ormai per la produzione di qualsiasi oggetto, capita di trovarne dappertutto, di conseguenza la quantità di rifiuti plastici da smaltire è divenuta davvero enorme, inoltre questo materiale è particolarmente temibile sul piano dell’ecosostenibilità.

Il perché è presto detto: mentre determinati tipi di rifiuti sono soggetti ad una degradazione piuttosto rapida, per la plastica non è affatto così, anzi questo materiale si conserva per tantissimo tempo e prima che un articolo plastico si degradi possono essere necessari fior di decenni.

Si può ben intuire, dunque, quanto possano essere pericolosi dei rifiuti simili laddove vengano dispersi in natura: la loro presenza è davvero deleteria, ancor più il loro accumulo, ed è particolarmente grave la situazione venutasi a creare nei mari, negli oceani.

Molti rifiuti plastici scorrettamente dispersi in natura, infatti, sono finiti nei mari causando danni gravissimi, si pensi alle varie specie animali che, impigliandosi loro malgrado in oggetti plastici, sono andati incontro alla morte, peraltro in una maniera molto dolorosa.

Borracce, per dire addio alle bottigliette in plastica

Gestire in modo corretto i rifiuti plastici e ridurre la loro quantità è dunque divenuto un imperativo, per tutti, e da questo punto di vista le borracce possono fornire ben più che un valido aiuto: utilizzandole, infatti, si può finalmente dire addio alle bottigliette in plastica di cui si è sempre fatto largo uso.

Considerando che in un passato non lontano ogni persona utilizzava bottigliette in plastica al lavoro, durante lo sport, in auto e via discorrendo, si può ben immaginare quanti rifiuti di questo tipo vengono annualmente prodotti se si considera la popolazione di una nazione, o anche dell’intero mondo.

Un’abitudine virtuosa che dobbiamo interiorizzare

La borraccia è il classico esempio di abitudine virtuosa che può sembrare poco rilevante, ma che è in realtà importantissima, ecco perché è importante che tutti si procurino una borraccia portandola sempre con sé.

È interessante sottolineare, a questo riguardo, che anche i distributori d’acqua si stanno adeguando a questa nuova “forma mentis”: mentre in passato questi dispositivi prevedevano i classici bicchieri in plastica, oggi quelli proposti dalle più note aziende del settore, come da World-Matic, sono strutturati appositamente per riempire delle borracce.

Anche questo è un segno del fatto che i tempi cambiano, o ancor meglio, che per determinate abitudini devono assolutamente cambiare.