I principali impieghi del marmo: uno per tutti

544

Quando si parla di marmo la prima cosa che ci viene in mente è senza dubbio un’opera d’arte ma gli utilizzi di questo materiale sono rappresentati anche da molti altri aspetti che, grossolanamente, si possono ridurre a cinque utilizzi principali.

L’arte

L’uso maggiormente conosciuto del marmo è la realizzazione di sculture ed elementi architettonici, oppure in decorazioni e monumenti. Nella zona di Carrara ci sono numerosi laboratori in cui professionisti di tutto il mondo realizzano opere da esporre nei musei, alle mostre. L’impiego artistico del marmo è un settore molto fiorente così come quello dell’arte funeraria. Questo è un campo in cui la domanda di tale materiale è molto alta, e anche in questo ambito sono molti i laboratori artigianali che realizzano ogni richiesta degli acquirenti per quanto riguarda lapidi o vasi per le ceneri delle cremazioni a Roma e nel resto d’Italia.

Edilizia

In questo campo il marmo è molto utilizzato specialmente nella realizzazione di elementi strutturali negli edifici, nonostante oggigiorno la competitività di altre risorse nettamente più economiche ne ha diminuito consistentemente l’uso. Il marmo resta comunque l’elemento più usato per il rivestimento degli edifici grazie alle sue qualità estetiche e, infatti, non è raro che pavimentazioni, pareti, camini, fregi, pilastri e colonne, scalinate, balconi e davanzali siano elementi che quasi sempre vengono realizzati in marmo.

Il settore urbanistico

Il marmo è una materia prima diffusa per gli arredi urbani, come ad esempio, monumenti e lastricature di strade, piazze marciapiedi, fontane, panchine, ecc.

Arredamento e oggettistica

Grazie alla sua bellezza il marmo è un materiale ritenuto molto adatto alla costruzione di oggetti ed elementi d’arredo adatti ad ogni ambiente: case private, uffici ed ogni tipo di attività commerciale, senza contare le strutture pubbliche come musei, ospedali e scuole si rivolgono spesso agli espetti di questo settore per richiedere i più disparati oggetti: tavoli, vasi, lampade, fioriere, piani da lavoro e molto altro ancora.

Industria

Il marmo è anche un materiale molto versatile che lo rende adeguato al settore industriale. Infatti, gli scarti di lavorazione vengono trasformati in polvere e, a seconda delle varie proprietà del materiale ogni polvere viene destinata ai più svariati ambiti.

Infatti, il carbonato di calcio di cui è composto il marmo, viene adoperato come abrasivo in settori come la cosmetica e la farmaceutica o diretto alle aziende produttrici di vernici e coloranti, alla produzione della carta, delle plastiche, della colla e di materiali isolanti.

Infine, nell’industria alimentare, si usa per abbattere le emissioni che provengono dalle centrali elettriche a carbone.