In Serie A vittorie di Napoli, Torino, Cagliari e Parma

200

Un finale incandescente premia a sorpresa il Cagliari e punisce la Spal. Finisce 0-1 la sfida del Mazza, con Zenga che ottiene la prima vittoria sulla panchina sarda grazie al guizzo nel recupero di Simeone. Il Cholito realizza la seconda rete di fila, ma questa pesa molto di più perché consente ai suoi di spezzare una serie negativa che durava da 12 giornate. Vittoria che proietta a 35 punti e zona Europa League che torna nel mirino. I ragazzi di Di Biagio, invece, recriminano per la clamorosa doppia chance avuta nel finale e complicano la missione salvezza.

La squadra di Gattuso fa un gol per tempo con Milik e Lozano e va avanti nel suo momento positivo. Dopo la conquista della Coppa Italia, il Napoli passa anche al Bentegodi di Verona inseguendo così il sogno Champions. Vittoria di spessore, costruita con una solidità difensiva impeccabile e con la capacità di sfruttare alla perfezione le palle inattive e gli errori di un Verona che dimostra limiti in fase difensiva.

Risveglio granata. La squadra di Longo conquista 3 punti fondamentali in chiave salvezza battendo l’Udinese con un gol di Belotti nel primo tempo. Gli ospiti però non hanno affatto demeritato. Sirigu ha salvato il risultato in più di un’occasione. Serio infortunio a Mandragora. Il Toro sale a quota 31, l’Udinese resta a 28.

In classifica il Parma aggancia la zona Europa grazie al roboante successo di Genova. Straordinario Andreas Cornelius protagonista assoluto del 4-1 del Parma sul Genoa. Il danese segna al 18’, al 33’ e al 54’, replicando la tripletta segnata contro lo stesso avversario all’andata. La rete della bandiera del Genoa (che sbaglia un penalty con Criscito nel primo tempo) porta la firma di Iago Falque, su rigore, al 59’. Kulusevski chiude i conti all’87’.