Cos’è il fintech e come può aiutare lo sviluppo di piccole e medie imprese

416

Al giorno d’oggi tra le più importanti opportunità offerte agli imprenditori vi è quella di poter usufruire della digitalizzazione dei servizi bancari. Il fintech, che appunto si occupa di agevolare l’imprenditoria attraverso i sistemi di digitalizzazione, è da considerarsi una realtà da incoraggiare. Ma di cosa parliamo quando scomodiamo il termine fintech? In questa guida ti proponiamo una panoramica completa sul mondo della finanza tecnologica. Resta con noi per saperne di più.

Che cos’è il fintech?

Con l’espressione fintech (ovvero Financial Technology) – molto diffusa in Inghilterra e negli Stati Uniti – facciamo riferimento alla tecnologia finanziaria, ossia alla fornitura di tutti quei servizi che permettono all’utente di aggiornarsi in autonomia sullo stato di salute delle sue finanze attraverso l’uso delle nuove tecnologie. Il fintech è entrato nei mercati pochi anni fa grazie alla Digital Transformation e grazie alle startup. Originariamente il fintech si riferiva ad applicazioni informatiche relative unicamente alle operazioni finanziarie ma con il passare del tempo, questa tecnologia si è allargata anche verso il mercato dei consumatori, riuscendo a diventare un vero e proprio driver della trasformazione nei servizi che sono offerti sia alle aziende che ai privati. Al giorno d’oggi il fintech si trova nella vita di ognuno di noi. Noi utilizziamo tecnologie di comunicazione e d’ informazione, che ad esempio consentono al cliente di effettuare pagamenti internazionali online, di effettuare ricariche su carta prepagata o di monitorare le transazioni e verificare il saldo. Una valida società di fintech, da prendere ad esempio, è Penta. Conosciamone più a fondo gli obiettivi e i servizi.

Penta: quando il fintech diventa un’opportunità per le PMI

Penta è una società di fintech tedesca che nasce in Germania nel 2018. Ad oggi è tra le più avanzate e note piattaforme destinate alla finanza tecnologica. Complici le tante collaborazioni strette con gli istituti bancari europei, essa oggi può vantare un ampio seguito e fornire così ai suoi clienti tantissimi servizi. Tra i più vantaggiosi possiamo, ad esempio, trovare la possibilità di mettere a disposizione degli utenti dei prestiti a lungo termine, che non vengono erogati direttamente dalla società ma dagli istituti come Credimi o come SumUp, con i quali la stessa stringe delle collaborazioni. Ci sono, ad ogni modo, tante altre ragioni per cui affidarsi al fintech e in particolare a Penta, che tra le altre cose permette alla clientela di aprire un conto corrente in pochi e rapidissimi click. A trarre vantaggio dalle soluzioni offerte dalla finanza tecnologica sono principalmente PMI e start up, due realtà che possono ricavare dal fintech enormi opportunità di crescita, accorciando ad esempio i tempi della burocrazia e lasciandosi seguire nel lungo percorso della digitalizzazione d’impresa.

Come digitalizzare la propria impresa con il fintech

Il fintech – che include tantissime realtà come quella di Penta – incoraggia la digitalizzazione delle imprese, di cui si parla tantissimo ultimamente. Che cosa s’intende per digitalizzazione e quanto ha a che vedere con il mondo delle finanze e dell’imprenditoria? Rendere digitale la propria impresa sembra essere diventato l’imperativo dei nostri anni. Secondo recenti statistiche, infatti, la digitalizzazione è da considerare la via più rapida e sicura da seguire se si intende aumentare la produzione di un’azienda e dunque anche il fatturato. Come ben si evince dalla sua denominazione, il fintech prova a lasciare dialogare il mondo della finanza e quella della tecnologia e lo fa rendendo digitali tantissimi servizi utili al monitoraggio delle finanze di un’impresa. Possiamo per questo includere nei servizi della tecnofinanza l’apertura di un conto aziendale online o la possibilità di tenere d’occhio la contabilità attraverso lo schermo di uno smartphone. Affidandoti ad una società di fintech avrai quindi la possibilità di digitalizzare la tua impresa e di essere guidato in questo processo di conversione. Accedere ad una piattaforma come quella di Penta, ad esempio, ti permetterà di capire come gestire in autonomia le tue finanze – senza dover richiedere sempre l’aiuto di un consulente bancario – e come amministrare al meglio la tua contabilità, tenendo tutto sotto controllo dallo schermo del tuo smartphone. Una possibilità niente male che in breve tempo saprà come aiutarti nell’aumento della produttività.