Trend del mercato immobiliare con focus sulla regione Sicilia

164

Secondo l’ISTAT (Istituto Nazionale di Statistica) il 2019 è stato un anno un po’ in affanno per il settore immobiliare italiano.  Nonostante la vendita di immobili sia in generale aumentata, i prezzi sono notevolmente diminuiti creando un gap di competitività importante. I prezzi degli immobili risultano ancora deboli se paragonati all’aumento del potere d’acquisto. Questa diminuzione è dovuta principalmente al fatto che gli immobili già costruiti da tempo sono soggetti ad una svalutazione costante nel corso dei mesi. Analizzando per esempio i primi tre mesi del 2019 e mettendo a confronto i dati con il trimestre precedente, si è riscontrata una diminuzione dello 0.5% dell’IPAB (Indice dei Prezzi delle Abitazioni), e un riduzione dello 0.8% rispetto agli stessi mesi dell’anno precedente. Prendendo ad esempio la Regione Sicilia, a gennaio 2020 gli immobili residenziali sono stati richiesti in media a € 1.233 al metro quadro (fonte immobiliare.it), registrando una diminuzione del 3,25% rispetto a Gennaio 2019. Non tutte le città hanno registrato un segno meno. La città di Modica, per esempio ha aumentato la percentuale di compravendita. La vendita case a Modica nel gennaio 2020 ha infatti registrato un incremento di quasi il 7% rispetto all’anno precedente. All’interno della regione il prezzo varia notevolmente da provincia e provincia, ecco i dati relativi a Gennaio 2020 (fonte: immobiliare.it):  

Provincia Vendita (€/m²)
Agrigento 969
Caltanissetta 824
Catania 1.216
Enna 974
Messina 1.374
Palermo 1.244
Ragusa 978
Siracusa 1.076
Trapani 1.018