Interventi idraulici necessari per dare un nuovo stile al proprio bagno

193

Il bagno rappresenta da sempre una delle stanze più importanti della nostra casa. Rimetterlo a nuovo è spesso uno dei desideri maggiori di molte famiglie, stufe di avere uno spazio poco pratico e che non risponde alle esigenze della vita quotidiana. Per rimodernarlo una delle prime cose che solitamente si fa è quella di sostituire i vecchi sanitari, la doccia e il lavandino. Come riporta il portale TheItalianTimes, questa tendenza negli ultimi tempi è dovuta anche dalle tante agevolazioni fiscali da poter sfruttare a proprio vantaggio. Tutti gli elementi in ceramica vanno cambiati soprattutto dopo un periodo di tempo che si aggira intorno ai dieci anni, quando il materiale comincia gradualmente a perdere colore. Oggi sul mercato si trovano accessori di diverso valore e design, adatti ad ogni tipo di gusto: possono essere molto minimal e geometrici per un effetto moderno oppure sinuosi per un look più retrò.

Il rubinetto

Scegliere un nuovo rubinetto rappresenta dunque un’operazione da compiere in modo oculato e consapevole. La longevità del prodotto dipende innanzitutto dalla sua qualità e dal materiale che lo compone. Oltre a questo è possibile sceglierne anche la tipologia. Ad esempio i mescolatori, classici rubinetti a due manopole (rossa per l’acqua calda e blu per quella fredda), in cui si deve calibrare manualmente la temperatura. Ultimamente però si sono diffusi sempre di più i miscelatori, dotati di un manico singolo che si gira ottenendo la temperatura ottimale e ricercata. Alcuni dei modelli più avanzati hanno dei sensori capaci di bloccare l’erogazione dell’acqua troppo bollente, ideale quando entra in contatto con bambini o anziani.

Box doccia

Attualmente uno degli interventi più richiesti è l’installazione di un box doccia. Questo, oltre ad essere più elegante e discreto all’interno della stanza rispetto ad una ingombrante vasca da bagno, permette di risparmiare una grande quantità d’acqua, gravando quindi meno sulla bolletta. Spesso si decide di posizionare il box proprio nella stessa posizione dove prima era collocata la vasca, sfruttando così gli allacci idraulici e lo scarico già esistenti, rendendo così i lavori più facili e veloci. Anche la varietà di scelta è ampia: si va dalla doccia filo pavimento a quella in muratura, fino a quelle più sofisticate con dei soffioni ancorati al soffitto che fanno scendere l’acqua dall’alto come se piovesse.

L’importanza di un professionista

È fondamentale che questi incarichi siano affidati a professionisti del settore che siano in grado di mettere a disposizione del cliente professionalità, materiali duraturi e di alta qualità, e un risultato finale che sia in linea con le aspettative. Inoltre una figura esperta del settore può essere utile non solo in fase di ristrutturazione ma anche quando si verificano danni causati dalla noncuranza degli impianti o dalla loro mancata manutenzione. Non è raro doversi rivolgersi a loro per riparare tubi rotti, che possono causare infiltrazioni d’acqua all’interno delle pareti o sotto le fondamenta oppure per liberarli da degli intasamenti che possono pregiudicare il funzionamento e l’integrità. Riassumendo quindi, indipendentemente che il problema riguardi la sostituzione di un rubinetto o il rifacimento dell’intera struttura idrica, si ha bisogno di un idraulico a Roma Nord con il quale confrontarsi e che sappia progettare insieme a noi un quadro completo dei lavori. Naturalmente la spesa varierà al tipo di intervento che sarà necessario richiedere. Per questo è importante approfondire di cosa si ha bisogno, delle tempistiche e del materiale richiesto, oltre che della valutazione sull’impianto pre-esistente.