Da oggi in radio “Ti saresti aspettato qualcosa di più”, il nuovo singolo di RUVIO

Da venerdì 24 gennaio sarà in rotazione radiofonica “Ti saresti aspettato qualcosa di più” (Non è mica Dischi), il nuovo singolo del cantautore cosentino RUVIO. Le aspettative sulla vita di tutti i giorni distraggono il pensiero da cose più importanti. Nella costante ricerca di quel “qualcosa di più”, non ci accorgiamo che stiamo abbandonando la semplicità, adagiando la nostra esistenza su una costante insoddisfazione. Alla fine ci si accorge che è proprio nelle cose semplici che possiamo trovare la forza di “guardare sempre in su”.

A proposito del nuovo singolo RUVIO afferma: «È il primo brano del disco che ho scritto. Istintivamente, così come nella vita, è il primo impatto quello che ci rappresenta maggiormente, come una sorta di biglietto da visita!».

Il videoclip, diretto da Fabio Rao, è un omaggio ad Arpad Weisz, uno dei primi grandi allenatori del nostro calcio, scomparso ad Auschwitz.

L’album “Ruvio” nasce dalla necessità di raccontare il battere incessante dei tempi moderni, in cui la volontà di essere se stessi va di pari passo col bisogno di sentirsi diversi. La tracklist, nella quale sono contenuti anche i tre singoli “Concedetemi un giorno”, “sConosciuti a Milano” e “Ti saresti aspettato qualcosa di più”, si compone di 8 brani che tracciano un percorso à rebours nei ritmi e nelle sonorità. Affrancato dalla ricerca di una nuova estetica musicale e linguistica, questo disco d’esordio del giovane cantautore, ingegnere e ricercatore universitario si propone come una sorta di lungo ritornello, talvolta un po’ scanzonato, che coniuga densità e pensosa leggerezza.

 

Biografia

RUVIO è nato a Cosenza nel 1985. Cantautore e ricercatore universitario, nel 2008 compone la colonna sonora del libro “Colibrì e i libri nitidi” di Francesco Giannino (Officine Buone Onlus) con la collaborazione dell’attore italiano Loris Fabiani. Nello stesso anno compone un disco di colonne sonore dal titolo omonimo. Nel 2009 è il chitarrista del musical “E mi ritorni in mente 2” con Franco Oppini per la regia di Renato Giordano. Nel 2013 comincia a scrivere canzoni, pubblicando solo i videoclip degli inediti “Guardavo te” (Classifica MEI), “A te” e “Lo stesso passo” per la regia di Fabio Rao. Dal 2017 comincia ad esibirsi dal vivo e con “Lo stesso passo” arriva in semifinale al Premio Pierangelo Bertoli. Nel 2018 è tra i finalisti di “Non è mica da questi particolari che si giudica un Cantautore”, concorso di scrittura di canzoni su commissione. Milita da dieci anni nei “The Rubber Soul”, con cui partecipa a programmi televisivi RAI come “Domenica In” e “I raccomandati”.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin