Riparazione caldaie, un servizio per evitare la sostituzione

Qualsiasi boiler elettrico o caldaia a gas costruita negli ultimi 20 anni può essere considerata un’unità moderna in grado di riscaldare l’acqua in modo efficace e affidabile. I produttori di oggi hanno fatto di tutto per costruire boiler elettrici altamente precisi e appositamente progettati che probabilmente funzioneranno bene per 8-10 anni.

Tuttavia, anche lo scaldabagno meglio costruito avrà bisogno di essere sostituito alla fine. È solo questione di tempo prima che cose come corrosione, componenti che perdono e parti interne difettose contribuiscano al guasto prematuro del sistema. Tutto ciò solleva la domanda: “Quando è il momento di sostituire un vecchio scaldabagno?”

Ci sono molte ragioni per cui gli scaldabagni elettrici si guastano nel tempo.

Per alcune unità, possono esserci difetti di fabbricazione che non emergono fino a quando non scade il periodo di garanzia. Per le altre unità, la colpa sarà la degradazione naturale delle guarnizioni o di altri materiali strutturali. Per altri ancora, il riscaldamento dell’acqua può diventare così inefficiente che non sostituire lo scaldabagno potrebbe essere più costoso che premere il grilletto e procedere con una sostituzione.

Alcuni dei segni e sintomi di uno scaldabagno a gas o elettrico che potrebbe essere necessario sostituire includono:

Invecchiamento oltre i dieci anni. Per la maggior parte, gli scaldacqua a gas hanno una durata operativa di circa un decennio. La ragione di ciò perché il riscaldamento costante dell’acqua nello stesso contenitore pressurizzato e l’uso di gas naturale comburente per farlo, col tempo, logorerà fisicamente i componenti chiave. Se il tuo scaldabagno a gas ha più di dieci anni, potrebbe essere il momento di iniziare a pensare di sostituirlo.

Ruggine visibile sul serbatoio o su altre superfici esterne. Quando uno scaldabagno inizia a mostrare ruggine all’esterno, è probabile che ci sia anche ruggine all’interno. Dopotutto, questa cisterna viene costantemente esposto all’acqua e anche il pezzo di acciaio più protetto alla fine inizierà a arrugginire. Se il tuo scaldabagno mostra segni di ruggine, potrebbe rischiare di provocare una perdita, con conseguenti danni costosi. Un altro segno rivelatore di ruggine interna è l’acqua color ruggine che raggiungerò rubinetti bagno o cucina .

Strani rumori, soprattutto quando ce n’è più di uno. È normale che la maggior parte degli scaldacqua produca una bassa quantità di suono quando riscaldano attivamente l’acqua o quando viene attivata la pompa dell’acqua. Tuttavia, i suoni gorgoglianti, soffocanti o sibilanti non sono quasi mai normali, e se senti questi tipi di rumori provenienti dal tuo scaldabagno, considera di chiamare un tecnico caldaie .

I servizio per la riparazione della caldaia è molto richiesto nei mesi invernali , cosi come le richieste per l’idraulico o il fabbro , soprattutto nelle grandi città come  Milano , Roma , Torino , Napoli , Firenze e Bologna , quindi non aspettare l’inverno per chiedere l’assistenza di un tecnico.

L’acqua impiega molto più tempo del normale per riscaldarsi e distribuirsi. Uno dei più comuni colpevoli del guasto dello scaldabagno a gas è l’accumulo di sedimenti, che fa sì che lo scaldabagno impieghi sempre più tempo a fare il suo lavoro. I residui di sostanze chimiche presenti nell’acqua, come fluoro, magnesio e ferro, possono accumularsi nel serbatoio di contenimento dello scaldacqua.

Se questo sedimento non viene espulso almeno una volta all’anno, l’accumulo può causare seri problemi operativi, a volte provocando uno scaldabagno guasto che deve essere sostituito.

Mettetevi dunque a cercare un installatore caldaie se la vostra caldaia è troppo vecchia.

 

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin