Mario Balotelli espugna il Mazza: il Brescia risale, Spal all’inferno

Buona la prima del Corini-bis. Infatti ci pensa SuperMario ed una parata del portiere finlandese Joronen sul rigore di Petagna. La squadra di Semplici ultima in classifica.

Il Brescia batte 1-0 la Spal e lascia l’ultimo posto in classifica proprio ai ferraresi. Il ritorno in panchina di Eugenio Corini si trasforma in una domenica di festa grazie a Mario Balotelli e a Jesse Joronen, che para un rigore ad Andrea Petagna.

Leonardo Semplici festeggia i cinque anni sulla panchina dei ferraresi nel peggiore dei modi con un ko pesantissimo. La Spal si ritrova ultima e qualche fischio della sua gente fa male al morale.

Decide un gol dell’attaccante bresciano, freddo nel ribadire in porta un pallone schizzato dopo l’anticipo di Berisha ai danni di Ndoj. Pochi minuti dopo, l’occasione per la SPAL di rientrare in partita. Paloschi, appena subentrato, conquista un calcio di rigore che però Jesse Joronen, para neutralizzando Andrea Petagna dal dischetto.

Il Brescia torna a vincere, Balotelli torna a segnare. Cinquantesimo gol in Serie A per lui, che si mette alle spalle il periodo nero passato agli ordini di Grosso. È ancora presto per sorridere, ma dopo sei sconfitte consecutive (e la vittoria che mancava dalla quarta giornata) è già qualcosa.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin