Villongo. Studentessa di 19 anni morta per meningite fulminante

A Villongo, nella Bergamasca, una studentessa di 19 anni è morta colpita da meningite fulminante. La giovane era a Brescia, all’Università Cattolica che frequentava, quando ha iniziato a sentirsi poco bene. Un amico l’ha accompagnata al Pronto soccorso degli Spedali Civili di Brescia. La diciannovenne aveva la febbre molto alta, ma le sue condizioni non sembravano gravi. Poi il quadro clinico è precipitato fino al decesso. La Procura ha disposto l’autopsia.

Sono in corso gli accertamenti per individuare il ceppo di riferimento, riferisce la Regione Lombardia che invita a evitare allarmismi. La profilassi prevista in questi casi è stata attivata anche all’università Cattolica di Brescia dove la giovane studiava. “Questa notizia ci riempie di dolore — affermano il governatore Attilio Fontana e l’assessore al Welfare Giulio Gallera, esprimendo cordoglio e vicinanza alla famiglia —. La giovane era stata ricoverata ieri agli Spedali Civili di Brescia con sintomi lievi, ma nel corso della serata il quadro clinico si è drammaticamente aggravato”.

“Abbiamo attivato, attraverso le Ats competenti — spiega Gallera — la profilassi antibiotica precauzionale nei confronti dei familiari, di 90 studenti universitari dell’università Cattolica di Brescia e delle persone che sono state a contatto con la ragazza nei giorni scorsi. Non c’è nessun allarme — assicura l’assessore —. La meningite non viene trasmessa per semplice contatto diretto o tramite la presenza nella stessa stanza”.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin