Reggio Calabria. Antonino Infantino evade dai domiciliari a 92 anni

156

Si trovava agli arresti domiciliari all’età di 92 anni. Risponde dell’accusa di detenzione illegale di arma. Lui però ha deciso di evadere e ha tentato di raggiungere Parigi, con scalo a Milano, imbarcandosi su un aereo in partenza da Reggio Calabria. Protagonista dell’accaduto è Antonino Infantino, pensionato reggino con precedenti penali. Il novantenne ha effettuato il check-in on line, ha raggiunto con un autobus di linea l’aeroporto “Tito Minniti” introducendosi nello scalo usando la porta riservata ai passeggeri in uscita. Il pensionato portava con sé una valigetta in cui custodiva, oltre agli effetti personali, un pezzo di formaggio ed alcune medicine. La presenza dell’uomo non è sfuggita ai Carabinieri in servizio nell’aeroporto, che lo hanno bloccato e ricondotto, su disposizione dell’autorità giudiziaria, agli arresti domiciliari. Non si conoscono i motivi per i quali il pensionato volesse raggiungere Parigi, dove non risulta risiedano suoi parenti od amici.