Contro il Lokomotiv Mosca vittoria con sofferenza ma Maurizio Sarri assolse la sua Juve

E’ stata una vittoria con sofferenza ma Maurizio Sarri assolse la sua Juve. Madama vince contro il Lokomotiv Mosca anche se è stata meno esuberante. “Problemi ne abbiamo avuti pochi. Ma siamo andati sotto ed è diventata poi una partita difficile. Bravi noi a non perdere la testa. Ci siamo presi dei rischi quando abbiamo inserito tanti attaccanti, ma dopo che fai 28 tiri a uno e crei 8 occasioni da gol contro una, è anche normale che giri la fortuna. Credo che alla fine abbiamo fatto bene e non ci siamo fatti prendere dall’ansia”. Questo il commento del tecnico bianconero.

“Loro non avevano gambe e testa per ripartire, quindi ho azzardato Ronaldo, Dybala e Higuain insieme con due mezzali offensive come Rabiot e Bentancur. Siamo stati comunque bravi a mantenere l’equilibrio”. La Juve ha comunque faticato a trovare spazi, spesso incaponendosi per le vie centrali, senza sbocchi. “Il nostro modulo un po’ ci porta a sfondare troppo centralmente, ma nel secondo tempo siamo andati fin troppo sulla destra, soprattutto con Dybala trequartista, che tende a decentrarsi”.

L’ingenuità sul vantaggio del Lokomotiv poteva costare cara. “Abbiamo preso gol su di una punizione dalla loro metà campo, con i quattro difensori troppo larghi. La prestazione? Eravamo un po’ meno brillanti che nelle ultime uscite. Siamo partiti a 10 all’ora e abbiamo finito a 10 all’ora, senza mai alzare il ritmo. Si gioca ogni tre giorni e capita una partita così. Magari se non prendiamo gol si vince un po’ più facilmente anche senza essere brillanti…”. CR7 più Higuain e Dybala? “Tutti insieme? Succederà di vederli ancora in alcune gare o per alcuni spezzoni, mentre in altre non ce li potremo sicuramente permettere”.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin