A cosa serve l’olio da barba?

370

Se amate mostrare una barba in buona salute, lucente e morbida, dovreste acquistare il miglior olio da barba per tenerlo nel vostro armadietto. L’olio da barba idrata a fondo non solo i peli, ma anche la pelle di viso e mento. La barba ne guadagna anche esteticamente, l’olio le dà volume e la tiene in ordine. Quando tra gli ingredienti c’è anche l’olio di ricino, l’olio da barba è utile anche per far crescere meglio i peli, che con un utilizzo costante diventano più numerosi e più folti. Di seguito vi spiegheremo a cosa serve l’olio da barba, quali sono i vantaggi dell’utilizzo e quali le false credenze su questo cosmetico. Vedremo anche il modo migliore per utilizzarlo, sfruttandone al massimo le proprietà, e infine come produrre un olio da barba home-made.

Perché dovreste usare un olio da barba?

Per avere una barba in ordine

Capelli e peli del viso hanno una struttura diversa: mentre i primi tendono a essere fini e morbidi, i peli della barba sono più ruvidi e spessi. Trattati con un olio, diventano morbidi e lucenti. L’olio da barba svolge anche una funzione ristrutturante su peli indeboliti, dando all’insieme un aspetto curato e valorizzando il taglio che avete scelto per la vostra barba.

Per tenere idratati viso e mento

Per eliminare la fastidiosa sensazione di pelle che tira, potete aggiungere alla ruotine quotidiana di cura della vostra barba un olio apposito. Una pelle ben idratata è una pelle meno soggetta a irritazioni, prurito e forfora.

Per dare volume alla vostra barba

L’olio da barba conferisce volume e struttura alla vostra barba. Tra gli ingredienti compare spesso l’olio di ricino, che favorisce la crescita di peli e capelli, motivo per cui viene a volte utilizzato anche come maschera ristrutturante per i capelli.

Regala alla tua barba un momento di puro benessere

Formulato con oli essenziali, l’olio da barba è un prodotto cosmetico a tutto tondo, cura la barba e intanto la valorizza: con la sua delicata profumazione potrete anche evitare di usare il profumo. In più, potete produrlo voi stessi in casa, selezionando gli oli essenziali a seconda delle proprietà e delle profumazioni. Se preferite orientarvi su un olio già confezionato, in commercio esistono oli da barba arricchiti con numerose fragranze.

Quando e come usare l’olio da barba?

come applicare olio da barba L’olio da barba è un trattamento cosmetico a tutti gli effetti, e come tale rende al massimo se utilizzato dopo la doccia, o dopo aver lavato il visto con acqua tiepida. Il calore e il vapore infatti aprono i pori, rendendo la pelle più ricettiva verso i trattamenti successivi, che vengono così assorbiti al meglio. Se utilizzare l’olio da barba quotidianamente, o a giorni alterni, dipende dalle vostre preferenze e dalle abitudini di cura della barba. L’importante è, quando si applica l’olio,non eccedere nella quantità, per evitare che la barba appaia unta. La regola d’oro, in questi casi, è che ad aggiungere si è sempre in tempo. Vi illustriamo il procedimento corretto per trattare la vostra barba con l’olio:

  • Se avete appena lavato la barba, tamponatela bene. L’ideale è con un asciugamano di microfibra, che non danneggia i fusti dei peli (questo vale anche per i capelli!)
  • Versare 3-5 gocce di olio nel palmo della mano, scaldarlo un po’ tra le mani e procedere all’applicazione, con un movimento dall’alto verso il basso, avendo cura di massaggiare bene tutta la barba
  • Un pettine da barba a denti larghi può risultare utile per applicare uniformemente l’olio su tutta la barba, specialmente nel caso di barbe lunghe o molto folte
  • Se hai una barba particolarmente “importante”, aggiungi altro olio, sempre 1-2 gocce alla volta
  • Pettina o sistema la barba secondo lo stile che usi di solito

Quali sono gli ingredienti dell’olio da barba?

Un tipico olio da barba viene prodotto partendo da un olio vettore, a cui vengono aggiunti uno o più oli essenziali, per conferirgli particolari proprietà curative o cosmetiche, o una determinata fragranza. Esistono anche oli da barba arricchiti con Tocoferolo o Tocoferile, noti anche come vitamina E, con proprietà anti invecchiamento. Gli oli vettori più comunemente utilizzati nella formulazione dell’olio da barba sono:

  • Olio di Argan
  • Olio di semi di girasole
  • Olio di jojoba
  • Olio di cocco

Alcuni produttori preferiscono utilizzare degli oli vettori cosmetici rispetto ai semplici oli da cucina. Gli oli essenziali nell’olio da barba hanno molti utilizzi. Alcuni oli essenziali sono noti come antinfiammatori naturali, altri come antimicotici o antibatterici. I più utilizzati sono quelli che, alle proprietà curative uniscono delle fragranze particolarmente piacevoli. L’olio essenziale, non va mai utilizzato solo, ma sempre diluito in un olio vettore. Scegliete un olio da barba con proprietà adatte alla vostra pelle: alcuni sono indicati per la pelle grassa, altri, come l’olio arricchito con olio essenziale di lavanda, per la pelle secca. I migliori oli da barba in commercio sono quelli bio, spremuti a freddo, privi di additivi e profumi artificiali. tipi di olio da barba

Esistono controindicazioni all’olio da barba?

La composizione di un olio da barba può variare molto da un prodotto all’altro. Il consiglio è di controllare sempre se l’olio che volete acquistare contiene un ingrediente a cui siete allergici. Se invece avete utilizzato l’olio e avete una reazione allergica, sciacquate subito molto bene e prendete un antistaminico. Tipici sintomi di una reazione allergica sono:

  • Orticaria
  • Prurito
  • Bruciore
  • Arrossamento

Se l’olio da barba vi ha causato un’irritazione, probabilmente non aveva una formulazione adatta a voi

Quali sono le alternative naturali all’olio da barba?

Se non amate i profumi, ma volete sfoggiare una barba curata e lucente, potete acquistare online un olio cosmetico, da utilizzare puro sulla barba. Per la barba gli oli più indicati sono argan, jojoba e olio minerale: delle alternative naturali ed economiche all’olio da barba confezionato. Online potrete trovare anche oli da barba già pronti, formulati con ingredienti 100% naturali.

Come produrre il proprio olio da barba personalizzato

L’olio da barba si può produrre facilmente anche a casa: bastano pochi ingredienti e strumenti, e voilà, ecco pronto il vostro olio da barba home made. Per conservare l’olio, procuratevi una bottiglia in vetro con un dosatore o un contagocce sull’imboccatura. Il migliore vetro per gli oli è quello scuro, che protegge il contenuto dall’invecchiamento.

  • Procuratevi un olio vettore, i migliori sono quelli senza profumo e dalla consistenza leggera
  • Selezionate l’olio o gli oli essenziali che preferite, per il loro profumo o le proprietà
  • Le proporzioni sono: due cucchiai di olio vettore in cui aggiungerete 5 gocce di olio essenziale
  • L’olio così prodotto andrà conservato a temperatura ambiente, in un luogo riparato dalla luce (va benissimo l’armadietto del bagno)