Roma. Inaugurato l’Anno accademico della European School of banking management

456

Studenti premiati e neolaureati pronti a partire per gli stage. Si è svolta a Roma l’inaugurazione dell’Anno accademico 2019-2020 della European School of banking management Scuola Italiana di Antiriciclaggio & Compliance. Il direttore della Scuola Sergio Silvestri e il Ceo di EM-RISK Servizi Italia, Enrico Ciprian, hanno inaugurato il ventitreesimo anno accademico organizzando una tavola rotonda sulle “sulle principali novità della V Direttiva Ue e sui conseguenti riflessi per i destinatari degli obblighi”. A parlarne gli esperti della Guardia di Finanza, Agenzia delle Entrate, Asso AML e Unione Fiduciaria. Al termine della tavola rotonda si è svolta la tradizionale cerimonia di premiazione e la consegna dei diplomi. Oltre a premiare le società che hanno maggiormente investito nei progetti e nella formazione Antiriciclaggio – tra cui Banca Popolare di Puglia e Basilicata, Banca Monte Pruno, Ubi Banca, Banca Popolare Pugliese, Icrea Banca, I.V.R.I., OAM – la scuola ha assegnato al miglior studente d’Italia il “Best of the Year” che va all’allievo che ha ottenuto le migliori performance in termini di voto rispetto a tutti gli iscritti nell’anno e non solo della sua classe. Ad aggiudicarsi il riconoscimento è stato Joseph Malvisini, AML Officer di Sisal, mentre il Miglior studente dello scorso anno era stato Alberto Armani, Responsabile Antiriciclaggio di Gruppo presso UBI Banca che detiene un record: un solo errore su 1000 domande. Insieme ai manager hanno ricevuto i diplomi anche tre giovani appena laureati, che hanno avuto la possibilità di frequentare il Master insieme agli studenti-lavoratori. La specializzazione nell’antiriciclaggio è molto richiesta dalle aziende, che hanno offerto ai tre neolaureati uno stage di formazione. Tra le aziende che hanno ricevuto un riconoscimento anche Gamenet, Betpoint – rappresentata dall’Amministratore Giuseppe Simone e dal responsabile antiriciclaggio Gianluca Tannoia – e Sisal Group.