Compie 10 anni Esta l’autorizzazione di viaggio per USA: scopriamo di cosa si tratta

Una sigla divenuta negli ultimi anni familiare a chi viaggia oltreoceano: è ESTA, l’autorizzazione di viaggio per gli USA. Ma cosa si intende per esta? E’ un permesso che serve prima di imbarcarsi verso gli States.

L’autorizzazione ESTA quest’anno ha compiuto 10 anni. Questo sistema è infatti entrato in vigore dal 12 gennaio 2009. Esso interessa tutti i cittadini appartenenti al VWP, il programma di Viaggio senza visto. Gli italiani devono richiedere il permesso così da ottenere un’autorizzazione di viaggio ESTA.

Tutti gli aderenti al Vwp devono farne richiesta sia che il viaggio sia a scopo di turismo sia per affari sia soltanto di transito. L’esta si richiede online esclusivamente prima di partire. Guai a non richiederla: si rischia di “complicare” il viaggio.

I viaggiatori potranno usare l’Electronic System for Travel Authorization concessa per i successivi due anni, prestando attenzione ad aggiornare, ogni volta, online i dati obbligatori richiesti inerenti ai viaggi successivi. In caso di scadenza del passaporto dell’intestatario prima dei 2 anni di validità dell’ESTA, in contemporanea anche quest’ultima decade. In caso di accesso via terra nei due anni successivi alla prima accettazione di un ESTA, bisogna ricompilare il modulo per accessi via terra.

A cosa serve il sistema elettronico di autorizzazione al viaggio

L’ESTA permette quindi ai cittadini di alcune Nazioni (come l’Italia) di recarsi negli Stati Uniti d’America per turismo o per affari nell’ambito del Visa Waiver Program. Ottenendo l’autorizzazione ESTA si viene ammessi negli States per un soggiorni di un massimo 90 giorni senza l’obbligo di ottenere in via preventiva un visto presso l’ambasciata o consolato.

Per beneficiare del programma di Viaggio senza visto (VWP) ed ottenere l’autorizzazione ESTA bisogna soddisfare determinati requisiti. Innanzitutto di cittadinanza. E’ importante essere cittadino di uno dei paesi ammessi al programma di viaggio senza visto (VWP). Non bisogna superare il limite di tempo fissato. In effetti il soggiorno negli Stati Uniti non deve durare oltre 90 giorni. E’ necessario avere un biglietto di ritorno o verso un Paese terzo rispetto gli USA. Non bisogna avere un altro tipo di visto in corso per entrare negli Stati Uniti (visto di lavoro, visto studenti, ecc).

Come si ottiene l’esta

L’ESTA ha sostituito la vecchia carta verde che i cittadini apparteneti al VWP erano tenuti a compilare in volo prima dell’arrivo negli Stati Uniti. E’ possibile affidarsi all’agenzia ESTA Visa per questa autorizzazione. In questo modo non c’è bisogno di stressarsi. L’agenzia si occupa della richiesta di autorizzazione al viaggio. Così è possibile concentrarsi sulla preparazione del resto per il viaggio negli USA. Al visto ci pensa l’agenzia. La richiesta viene approvata in breve tempo. Gli incaricati verificano l’esattezza e consistenza delle informazioni prima di inviare la richiesta ESTA. Se l’autorizzazione al viaggio venga negata da parte delle autorità statunitensi, si riceve il rimborso per intero di quanto pagato. Inoltre è disponibile un servizio ESTA HELP H24 nella propria lingua sia per email sia telefonicamente.

Cos’è il Visa Waiver Program – VWP

Per potere accedere al VWP Visa Waiver Program ci sono dei requisiti obbligatori. I visitatori in viaggio per gli Stati Uniti che vogliono beneficiare del sistema ESTA devono avere nazionalità elegibile. In pratica la cittadinanza del richiedente deve essere tra quelle dei paesi beneficiari del Visa Waiver Program – VWP.

I richiedenti non devono superare la durata soggiorno Esta. Quindi possono rimanere nel Paese un numero di giorni inferiori a 90. Devono presentare la prenotazione volo di ritorno per Esta.

Il governo statunitense fa raccomandazione ai viaggiatori di chiedere online una richiesta di autorizzazione almeno tre giorni – 72 ore – prima di un viaggio verso gli Stati Uniti. La maggioranza delle autorizzazioni viene concessa nello spazio di pochi minuti. Tuttavia se un viaggiatore non risulta idoneo per un viaggio senza visto, dovrà fare richiesta di un visto presso un’ambasciata o un consolato degli Stati Uniti. Questa procedura è più lunga e quindi è bene fare richiesta Esta per tempo per avere modo di percorrere una strada alternativa in caso di non accettazione.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin