I sondaggi sorridono a Matteo Renzi, in crisi Salvini, Di Maio e Zingaretti

132

Il sondaggio elettorale realizzato dall’Istituto di Nando Pagnoncelli per il Corriere della Sera certifica il vistoso calo della ​Lega di Matteo Salvini. Il Carroccio è calato di 5 punti da luglio e di 1 da agosto (ora è al 30,8%). Non va meglio a Luigi Di Maio e soci. I grillini crollano dal 24% al 20,8%. Male anche il Pd di Nicola Zingaretti al 19,5%. Bene invece Matteo Renzi. La sua Italia Viva è al 4,8%. Non male per un partito che ancora deve gettare le sue radici. Chi sale è Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni che registra un ulteriore incremento e si avvicina al 9%. Forza Italia sale al 7%, e la Sinistra si mantiene poco sotto al 3%. Il sondaggio elettorale diffuso da Nando Pagnoncelli analizza i flussi di consenso verso i principali partiti politici italiani alla vigilia del primo scoglio del governo Conte bis: la presentazione della Nota di Aggiornamento al Documento di Economia e Finanza (NADEF). Il governo aumenta le valutazioni positive, ora al 39% (nella prima rilevazione alla ripresa dopo le vacanze aveva il gradimento del 36% degli italiani), mentre restano alte le valutazioni critiche all’interno degli elettorati di Pd (30% contrario al governo) e M5 (25% di contrari). Il Pd è in calo al 19,5%, e si è fatta sentire la scissione di Matteo Renzi; la Lega cala al 30,8%. Sale Fratelli d’Italia che registra un ulteriore incremento e si avvicina al 9%. FI sale al 7%, e la sinistra si mantiene poco sotto al 3%. Luigi Di Maio ha un indice di apprezzamento del 26, come quello di due settimane fa, Franceschini stabile a 21, mentre Speranza (Leu), è al 19, come Teresa Bellanova (Italia Viva).