La Lazio rialza la testa e mercoledì a San Siro sfida la capolista Inter

Dopo le sconfitte subite in rimonta contro Spal e Cluj, la Lazio torna vincere e contro il Parma conquista i primi tre punti stagionali all’Olimpico. Presente allo stadio il ct Mancini.

Apre le marcature Immobile, che nella ripresa (al 18’) non gradisce la sostituzione. Agita il braccio e manda apertamente a quel paese Inzaghi, che poi si fa sentire in un duro battibecco appena l’attaccante va in panchina. Il raddoppio di Marusic chiude i conti su una gara che gli emiliani hanno vissuto sotto tono, subendo molto le ondate del gioco avversario.

All’8, la squadra di Inzaghi colpisce. Luis Alberto innesca lo scatto di Immobile che entra in area, sinistro angolato che va sul palo e poi nel sacco. Quarto gol in campionato per il bomber: il primo all’Olimpico, dove non segnava su azione dal 4 novembre scorso (contro la Spal).

Nella ripresa il mister laziale chiama la sostituzione: Caicedo al posto di Immobile, che non condivide la scelta del tecnico. E risponde con un plateale gesto di disappunto, che viene replicato. Poi, il bomber va in panchina e Inzaghi da bordo campo lo riprende duramente in un faccia a faccia con toni accesi. Al 22’ la Lazio centra il raddoppio. Milinkovic ispira lo scatto di Marusic che brucia Pezzella e infila Sepe. Il montenegrino potrebbe poi firmare la sua doppietta ma il portiere del Parma si oppone. Finale orgoglioso del Parma che gioca a tutto campo, ma l’ultima chance nei 4 minuti di recupero è per la Lazio con Caicedo (tiro deviato in angolo). La Lazio rialza la testa verso la sfida di mercoledì a San Siro con la capolista Inter.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin