La Lombardia è dei giovani

138

Sono stati approvati dalla Giunta regionale, su proposta dell’assessore allo Sport e Giovani Martina Cambiaghi, i criteri del bando ‘La Lombardia è dei giovani’, il cui obiettivo è realizzare interventi diretti a favore dei giovani, per promuovere partecipazione e ‘inclusività’ nei diversi contesti territoriali. “E’ il primo atto concreto dell’iter che porterà alla prima legge regionale dedicata ai giovani” ha spiegato l’assessore Cambiaghi. “Mettiamo a disposizione 940.000 euro per chi ha tra i 15 e i 34 anni, attraverso i Comuni in forma singola e associata, in partnership con il Terzo Settore, per presentare progetti di inclusione sociale dei giovani lombardi attraverso forme di ‘cittadinanza attiva’”. La nuova iniziativa prevede interventi a sostegno delle politiche giovanili, su tutto il territorio regionale, a favore di residenti che studiano o lavorano in Lombardia. Il bando prevede un cofinanziamento regionale di interventi diretti a: progettare percorsi di cittadinanza attiva, valorizzando il protagonismo civico; promuovere progetti di educazione finanziaria, focalizzandosi sui principi di equità e sostenibilità; sviluppare percorsi di valorizzazione del patrimonio dei territori e di appartenenza a una comunità, riconoscendo il proprio ruolo sociale. I progetti possono essere presentati da reti locali di Comuni in forma singola o associata, in partnership con altri soggetti pubblici e privati (associazioni giovanili, parrocchie, fondazioni, associazioni di categoria) e istituzioni scolastiche. Le domande potranno essere presentate sulla piattaforma informativa Bandi online (www.bandi.servizirl.it) a partire dal 7 ottobre 2019 e fino al 31 ottobre 2019. L’approvazione della graduatoria è prevista entro il 15 novembre 2019.