Sistemi di anticontraffazione: l’Italia è sempre più all’avanguardia

186

Sono ingenti i danni economici derivanti da politiche commerciali scorrette. La lotta al business dalle contraffazione viene condotta sul campo ed impegna tutti gli attori dell’economia sia in Italia sia nel Mondo. Proteggere i prodotti dalla falsificazione, dall’italian sounding, dal grey market, è un impegno quotidiano alla ricerca di efficaci sistemi di anticontraffazione, di normative sempre più severe, di controlli mirati. Questa battaglia viene condotta per tutelare i consumatori, non solo la loro fiducia ma anche la salute di chi acquista. E a tutela del lavoro e degli investimenti di tanti imprenditori italiani e non solo. In gioco entrano non solo aspetti economici ma anche etici. Infatti si ha un impatto sulla quantità di posti di lavoro minacciati da una concorrenza sleale che aggredisce il fatturato e la brand awareness. Ad essere maggiormente colpiti sono soprattutto il luxury e il fashion ma anche prodotti alimentari (in particolare quelli d’eccellenza) e l’elettronica sino all’arredamento. Dall’Italia arrivano però soluzioni e sistemi di anticontraffazione efficaci e all’avanguardia come quelli che si possono trovare su www.ologrammi.com. Ci sono, infatti, eccellenze italiane che lavorano quotidianamente per tutelare i brand. Essere un marchio vuol dire investire in ricerca e uno sviluppo di qualità che fa la differenza tra un prodotto vero e uno falso. Vengono progettati particolari design e concept di costruzione e di realizzazione. Vengono scelte le materie prime. Sono stabiliti criteri di lavorazione secondo le normative più rigorose. Sono impostati servizi di distribuzione tali da garantire nel caso assistenza e supporto, il tutto con una tracciabilità e una rintracciabilità delle informazioni. C’è quindi tanto lavoro dietro ad un prodotto. Ciò consente di verificare lotti di produzione, ingredienti, lavorazioni e anche di individuare possibili anomalie che a volte si verificano lungo la filiera. Un brand è tutto questo e molto altro ancora. L’impegno contro il mondo del falso deve coinvolgere tutti, a partire dallo stesso consumatore che deve essere sensibile all’importanza di acquistare prodotti originali e non contraffatti.

Sistemi di anticontraffazione: le soluzioni italiane

I brand trovano in Italia validi alleati a tutela dei propri marchi. Tra i partner più all’avanguardia c’è Consul+ srl, impegnata da anni sul fronte della lotta alla contraffazione. L’azienda si occupa di produzione e consulenza su supporti che impediscono facili duplicazioni di prodotti di vario tipo, da quelli della moda a quelli tecnologici, da pass e schede per parcheggi a permessi comunali, prodotti di merchandising e molto altro ancora. Lo strumento principale è l’ologramma. Infatti la Consul+ ne produce in varie tipologie e con diverse tecnologie, fornisce una consulenza completa al cliente. La Consul+ si occupa anche di controllo dei report da royalties per marchi dati in licenza. L’ologramma è decisamente sicuro. “Il grado di sicurezza di un ologramma ben progettato è elevatissimo, prova ne sia che nella banconota dell’Euro ed in molte altre valute è utilizzato come strumento anticontraffazione” si legge sul portale aziendale. “Anche Visa e le principali carte di credito lo utilizzano come efficace barriera dai tentativi di clonazione”. La produzione di materiale olografico coinvolge la struttura aziendale in diverse fasi di lavorazione che vanno dalla creazione dell’immagine grafica alla trasformazione della stessa in ologramma. L’azienda crea una texture personalizzata in base al progetto e alle idee del cliente. In alternativa elabora progetti già esistenti forniti dal cliente in formato digitale. La creazione dell’ologramma viene fatta in un laboratorio laser attraverso la realizzazione di un Master sviluppabile con le tecnologie: Dot Matrix (alta definizione), 2D/3D, Kinetic Effect, E-Beam. Mediante un impianto di ricombinazione l’immagine viene ripetuta su lastre più grandi per realizzare le matrici finali in nickel. Le matrici ottenute vengono usate da impianti di goffratura per deformare la superficie del film plastico o della carta. Il prodotto poi viene metallizzato in alto vuoto per permetterne la visione dell’ologramma e l’immagine olografica. Il film e la carta metallizzati, in base alla richiesta del cliente, possono essere accoppiati con altri materiali, adesivizzati, ridotti in rotoli o fogli, fustellati, stampati.

Cos’è l’ologramma

Il DOVID è il Diffractive Optically Variable Image Device. Si tratta di un dispositivo ottico che varia l’immagine in base all’illuminazione o all’angolo di osservazione. L’ologramma non essendo riproducibile si usa come sistema antifalsificazione. Esso viene creato con la tecnica dell’olografia attraverso impressione di una lastra o pellicola olografica usando una sorgente luminosa coerente (laser). Si può produrre un ologramma soltanto dopo aver realizzato un “Master” che può essere originato con precise tecniche di buona sicurezza come l’incisione con fascio laser ottico ed immagini sovrapposte. E di più alta sicurezza come la generazione di immagini difrattive, composte da pixel, singolarmente esposte al laser in successione con fasci laser focalizzati.