L’interior design per work spaces

274

Gli spazi di lavoro assumono un’importanza sempre maggiore e per realizzarli al meglio diventa, dunque, fondamentale l’interior design, attraverso cui è possibile rendere il più vivibile e funzionale ogni spazio. Per assicurarsi work spaces ideali per la propria attività è sempre consigliato rivolgersi a progettisti, ovvero professionisti con le competenze necessarie per rendere spazi piccoli, grandi, poco luminosi o non insonorizzati, adatti all’attività da svolgere grazie alle soluzioni proposte con cui perfezioneranno lo spazio in base agli obiettivi da raggiungere. L’interior design in questi caso gioca un ruolo cruciale. Uno studio degli spazi, una valutazione dell’attività da svolgere all’interno e un’analisi degli obiettivi del cliente riguardo al risultato desiderato, dovranno essere gli elementi alla base del progetto. Per raggiungere gli obiettivi designati, un dettaglio non di poco conto, da prendere subito in esame, sarà di certo la scelta dei materiali.  Infatti, soluzioni come il metallo o il vetro sono solitamente utilizzati per spazi dallo stile più moderno, al contrario, un materiale come il legno può rappresentare la scelta migliore per alcuni tipi di attività lavorative, donando uno stile più “caldo” rispetto ad altri tipi di materiali. Però, un sapiente accostamento tra tutti questi, realizzato da un bravo interior designer, può regalare nuova ispirazione e sorprendenti risultati. Un ruolo fondamentale viene giocato anche dai colori: anche la scelta delle tonalità rappresenterà un elemento essenziale per la realizzazione dello stile desiderato. Tonalità pastello, un bianco minimalista e predominante o colori dalle nuance più audaci doneranno, infatti, un aspetto completamente differente all’ambiente, trasmettendo impressioni ed emozioni molto diverse. E’ qui che l’interior design entra in gioco, rappresentando un elemento essenziale di ogni work spaces che punti all’eccellenza. Ad occuparsi del design degli interni è un progettista che, mettendo al primo posto la praticità e la funzionalità degli spazi lavorativi, possiede le conoscenze e l’esperienza utile per scegliere i mobili giusti in funzione dei diversi tipi di spazi, capaci di contribuire allo stile finale dell’ufficio. Si occuperà, dunque, di scegliere i mobili che dovranno essere delle giuste dimensioni per mantenere la praticità dello spazio rispettando gli spazi di passaggio. Sceglierà i materiali e le tecnologie di qualità, ideali e funzionali agli obiettivi e progetterà le corrette soluzioni per assicurare un buon isolamento acustico. L’interior design è, dunque, quell’insieme di dettagli che permettono di ottenere l’armonia finale del progetto. Un’armonia tra ciò che è funzionale e pratico e ciò che rappresenta l’elemento estetico e fondamentale all’ottenimento del risultato.

Piccoli spazi grandi soluzioni

I work space, che si caratterizzano per le piccole dimensioni, hanno bisogno di una progettazione minuziosa da parte di un interior designer per far sì che ogni spazio sia progettato in maniera da essere il più funzionale possibile. Essenziale in questi casi è un progetto che sappia fare buon uso degli spazi a disposizione senza alcuno spreco. A tale scopo la scelta di un mobilio adeguato e mai troppo voluminoso e la sua ideale sistemazione, diventano dettagli su cui il progettista pone molta attenzione. Rilevante importanza ricoprono, inoltre, la scelta dei colori e l’illuminazione che, in contesti più piccoli, possono essere di grande aiuto per evitare di far apparire di più piccole dimensioni gli spazi di lavoro.