La XX edizione dei Giochi del Mediterraneo si svolgerà a Taranto

La Puglia ospiterà la XX edizione dei Giochi del Mediterraneo che si terrà a Taranto. L’assegnazione è avvenuta a Patrasso, in Grecia, nel corso dell’assemblea annuale del Comitato Internazionale dei Giochi del Mediterraneo (Cijm) che ha stabilito anche di posticipare l’edizione pugliese al 2026.

I giochi si sono già svolti a Bari nel 1997, sono sul modello Olimpiadi, con le stesse discipline sportive, comprese le paralimpiche, ma la partecipazione riguarda solo gli atleti dei Paesi che si affacciano sull’area del Mediterraneo. Dopo la proclamazione, Taranto ha avuto un verdetto unanime da parte dei 26 Paesi dell’assemblea, i rappresentanti istituzionali hanno firmato il relativo contratto con i vertici del Comitato internazionale.

“Siamo una squadra fortissima, il Coni, l’Italia, la Regione Puglia e Taranto hanno dato una bellissima prova – ha dichiarato il governatore pugliese Michele Emiliano – adesso c’è un grande lavoro da fare, la responsabilità che abbiamo assunto con questa firma è enorme e bisognerà preparare tutto per bene”. “È una giornata storica – ha commentato il sindaco di Taranto, Rinaldo Melucci – siamo molto emozionati e stiamo davvero mettendocela tutta per far ripartire la città”. Infine Mario Pescante, per il Comitato internazionale olimpico, nel quale rappresenta l’Italia, ha evidenziato come la sinergia tra Coni, Governo e istituzioni locali abbia consentito di centrare un grande risultato per il Paese e non solo per lo sport

Molto soddisfatto il presidente del Coni, Giovanni Malagò. “Il 2026 sarà un anno speciale per lo sport italiano. Oltre alle Olimpiadi di Milano-Cortina, infatti, ospiterà i Giochi del Mediterraneo a Taranto. Si tratta di un nuovo e importante riconoscimento per il Paese e in particolare per il mondo sportivo che fa riferimento al Coni e che è apprezzato all’estero per le capacità mostrate nell’organizzare grandi eventi”.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin