Matteo Salvini fa cadere il Governo: dimissioni di Conte ed elezioni subito

212

E’ partita ufficialmente la crisi di Governo. “Andiamo subito in Parlamento per prendere atto che non c’è più una maggioranza, come evidente dal voto sulla Tav, e restituiamo velocemente la parola agli elettori”. Sono le parole di Matteo Salvini. Dopo un’ora di colloquio con Giuseppe Conte il leader della Lega ascolta gli italiani stufi dei grillini e fa cadere il Governo. Si andrà al voto passando da un confronto in Parlamento. Il leader leghista ha atteso che Conte tornasse dal colloquio al Colle e avesse un colloquio con lui per annunciare la fine di questo governo da incubo per i leghisti che ora tirano un sospiro di sollievo. La Lega vuole le elezioni. Da sola è accreditata al 40%, con la Meloni al 47%, insieme a Berlusconi al 54%. Maggioranza assoluta con possibilità per il Capitano di diventare premier. Voto prima possibile, il 13 ottobre.