Spoleto. Trovato il corpo di Matteo Ubaldi in mare a Porto Cesareo

194

E’ riemerso il corpo di Matteo Ubaldi. Lo sfortunato diciannovenne di Spoleto si trovava in vacanza a Porto Cesareo quando è stato letteralmente risucchiato dalle onde nello specchio acqueo antistante Scalo di Furno. Il corpo del giovane turista umbro è emerso a pochi metri dal punto in cui era stato visto per l’ultima volta. La macchina dei soccorsi è partita subito con l’ausilio di un elicottero della guardia costiera e l’intervento dei sommozzatori dei vigili del fuoco. Tuttavia con il trascorrere delle ore le speranze di trovare Matteo si sono affievolite. Poi il tragico epilogo con il ritrovamento del corpo senza vita.