Milano. Aler: alloggi sfitti ristrutturati 2.709 gli interventi conclusi

129

Vanno avanti con costanza i lavori per il recupero degli alloggi sfitti di proprietà delle Aler; i dati del mese di giugno indicano una riqualificazione media del 59% su tutta la Regione. Lo rende noto l’assessore regionale alle Politiche sociali, abitative e disabilità, Stefano Bolognini. “Nei primi 6 mesi del 2019 – ha sottolineato l’assessore – sono stati riadattati 1425 alloggi (siamo passati da 1284 a 2709), una prova del totale impegno e della volontà del Presidente e della Giunta regionale nel rendere fruibile il patrimonio dell’Edilizia residenziale pubblica (Erp)in tutta la Lombardia, al fine di intervenire con risposte concreate per soddisfare il fabbisogno abitativo”. Regione Lombardia ha aggiornato sul portale regionale il contatore con il quale si dà informazione ogni mese del numero degli alloggi sfitti di proprietà delle Aler che vengono ristrutturati e rimessi a disposizione per l’assegnazione. Viene specificato il numero totale degli alloggi sfitti, la cui ristrutturazione è stata finanziata, distinti per Aler (Milano, Pavia-Lodi, Brescia-Cremona-Mantova, Bergamo-Lecco-Sondrio, Varese-Busto Arsizio-Como-Monza Brianza), indicando quanti interventi sono conclusi e la percentuale sul totale. Un’iniziativa promossa dall’assessorato alle Politiche Sociali, abitative e disabilità. “Dall’avvio del programma di recupero degli alloggi sfitti ad oggi – ha precisato Bolognini – sono stati ristrutturati 2709 appartamenti, che stiamo assegnando alle famiglie che ne hanno diritto e che erano in graduatoria, dando così una risposta importante al bisogno di casa della nostra regione”. La percentuale dei lavori conclusi per Aler, suddivisi su base provinciale, sono: Bergamo 122 su 292 (42%), Brescia 242 su 599 (40%), Milano 1880 su 2682 (70%), Pavia 162 su 329 (49%), Varese 303 su 658 (46%). LAVORI BIENNIO 2019-2020 – “Negli ultimi mesi – ha concluso l’assessore – si sono aggiunti importanti capitoli al finanziamento in questo settore, con imponenti stanziamenti che hanno quasi triplicato gli oltre 78,4 milioni di euro di cui il contatore è testimonianza. Nel biennio 2019/2020 porteremo a termine il restante 41% degli interventi, completando la ristrutturazione dei 4.560 alloggi individuati con il finanziamento”.