Come funziona un wallet per criptovalute

Chi si affaccia per la prima volta al mondo finanziario si pone diverse domande ed è alla ricerca di risposte il più possibile esaustive. Come ottenere uno sportello unico dove negoziare, prelevare, depositare e conservare la valuta digitale? Come beneficiare di una struttura di commissioni piuttosto competitiva che consente di affidarsi ad uno dei clienti di cambio più economici d’Europa, che ha anche la possibilità di ottenere sconti? Come trovare una piattaforma altamente sicura dove la maggior parte della valuta digitale viene salvata nei portafogli freddi? E ancora dove poter disporre di un’API multifunzionale che può essere usata per costruire numerose applicazioni? Sono queste le principali richieste di molti investitori. La risposta è unica: Bitvavo. Chi intende acquistare delle criptovalute, non può fare a meno di un wallet, il portafoglio digitale impiegato per archiviare, inviare e ricevere valuta digitale come Bitcoin, Ethereum o altro ancora. Così può orientarsi sulla piattaforma messa a disposizione dall’operatore olandese.

La maggior parte delle monete virtuali dispone di un portafoglio ufficiale o alcuni wallet di terze parti che sono raccomandati. Ma sempre più investitori, anche in Italia, scelgono il servizio che ritengono più utile, comodo e sicuro per i propri scopi. Come funziona un wallet per criptovalute e come si può ottenere il massimo da Bitvavo, il più grande ed economico sistema di cambio criptocurrency exchange dei Paesi Bassi dove è possibile acquistare, vendere, depositare e prelevare valuta digitale in modo semplice e sicuro? Scopriamolo insieme andando a conoscere da vicino questa piattaforma la cui missione è di rendere la valuta digitale accessibile a tutti.

Wallet per criptovalute

Gli esperti di criptovalute tengono a precisare come la criptovaluta non è memorizzata in un wallet. Qui si trova memorizzata la chiave privata, il codice digitale sicuro, conosciuto soltanto all’investitore e al proprio wallet. Esso mostra la proprietà di una chiave pubblica, il codice digitale pubblico collegato ad una certa quantità di valuta.

Pertanto il wallet memorizza le chiavi private e pubbliche, permette di inviare e di ricevere monete e funge anche come una specie di “rubrica” personale delle transazioni. Quale wallet usare è una scelta personale. Pratici e funzionali sono i portafogli universali o multi moneta come BITVAVO. Questi consentono di gestire moltissime criptovalute (a decine) con un unico wallet.

I wallet di criptovaluta sono assolutamente sicuri. Tuttavia ogni piattaforma presenta livelli di sicurezza differenti. È intelligente però fare sempre un backup costante del proprio wallet e delle chiavi private per poi crittografarli così da assicurarsi di possedere una copia non collegata alla rete.

Bitvavo: il wallet multivaluta e crypto exchange

Nato in Olanda consente di comprare e vendere decine di valute digitali. L’utilizzo della piattaforma è semplice ed intuitivo. E’ sufficiente registrarti gratis sul portale per poter comprare e vendere valuta digitale, trasferire un importo per l’acquisto di criptovaluta e gestire l’account.

Sulla piattaforma è possibile acquistare direttamente valuta digitale con i metodi di pagamento preferiti. Il livello di sicurezza è elevato. Con il servizio non bisogna creare un wallet per la valuta digitale che si compre e si vende in quanto è già integrato. Gli strumenti operativi sono accessibili anche da smartphone e da qualsiasi luogo. Non rimane che testare il servizio.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin