Fratelli d’Italia rilancia la sfida della sicurezza

Tra i temi su cui Fratelli d’Italia rilancia la sfida c’è la sicurezza del Paese. Per garantire ai cittadini di vivere serenamente serve per il partito di Giorgia Meloni riconoscere all’Esercito e alle Forze dell’Ordine più risorse e più mezzi. Tra i più fieri sostenitori di questa battaglia c’è l’onorevole Edmondo Cirielli sempre attento alle istanze del comparto sicurezza in Italia.

“Una Nazione moderna deve avere un esercito all’avanguardia. Con basi militari di nuova generazione a basso impatto ambientale e ridotti costi di manutenzione”. E’ quanto dichiara Edmondo Cirielli, Questore della Camera dei Deputati, nel suo intervento al Centro Alti studi per la Difesa alla conferenza stampa Caserma Verdi. Per l’esponente di punta di FdI l’Italia necessita quindi un esercito moderno in grado di rispondere alle esigenze moderne di sicurezza e difesa.

“Un plauso va al Generale Salvatore Farina, capo di Stato Maggiore dell’Esercito Italiano, per aver impedito la dismissione della caserma Libroia a Nocera Inferiore: caserma che rientrerà nel progetto Caserme Verdi e sarà oggetto di un piano di ammodernamento tecnologico ed energetico. Così come nello stesso progetto rientrerà il comprensorio “Ronga-Gucci-Capone” di Persano” annuncia il deputato campano. “Due interventi che confermano la centralità della provincia di Salerno nel programma di rilancio delle infrastrutture militari” conclude il Questore della Camera dei Deputati. Cirielli ha sempre a cuore le istanze della Campania, la sua regione, per la quale da anni si spende e ne rappresenta una delle voci più autorevoli del mondo politico.

Edmondo Cirielli è sempre vicino alle Forze dell’Ordine pronto a condannare tempestivamente episodi a carattere intimidatorio come quello di recente commesso nei confronti del comandante dei carabinieri forestali del Parco del Circeo. “Al comandante va tutto il mio sostegno personale e dell’Istituzione che rappresento”. E’ quanto afferma in una nota Edmondo Cirielli, Questore della Camera dei Deputati. L’esponente sovranista sottolinea come “i Carabinieri forestali restino un presidio a difesa della sicurezza dei cittadini, del territorio e della nostra Nazione. E non sarà un gesto vile a fermare la loro preziosa attività”.

Per Fdi infatti “per ripartire è necessario lanciare una sfida nuova, voltare pagina e liberare tutte le energie disponibili, talvolta sommerse, talaltra volutamente soffocate”. Il parito meloniano evidenzia nei suoi obiettivi come “serve rivoluzionare l’Italia, cambiare una classe politica non per selezione anagrafica, perché si rischia di perdere forze preziose e minare quel patto tra generazioni su cui si deve fondare un progetto comunitario, ma per merito, laboriosità, passione civica, competenza”.

Fratelli d’Italia pretende che “la politica torni a essere impegno civico, passione per le idee e la loro affermazione, volontà di costruire un modello sociale compatibile con i valori per cui ci si batte. Cerchiamo il confronto, ma non nascondiamo le differenze in ossequio ad un relativismo etico che annulla le identità. Vigiliamo perché l’impegno nella cosa pubblica non sia mai più veicolo per il raggiungimento di ambizioni personali”.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin