Tra oroscopo occidentale e quello cinese: tutte le differenze

998

Gli italiani consultano l’oroscopo quotidianamente. A confutare questa tendenza la presenza delle previsioni praticamente ovunque: rubriche radiofoniche, pubblicazioni sulla carta stampata, interi programmi televisivi e siti internet tematici. Negli ultimi anni gli italiani si sono sempre di più interessati anche all’oroscopo cinese influenzati dalla presenza della comunità orientale sia nelle piccole sia nelle grandi città. In cosa differisce l’oroscopo occidentale da quello cinese? Le previsioni astrologiche 2020 sono identiche? Andiamo a trovare le risposte.

Oroscopo occidentale e cinese: approfondiamo l’argomento

L’oroscopo appartiene alle tradizioni millenarie. L’uomo da sempre guarda allo zodiaco, la fascia del cielo che si espande più o meno per otto gradi da entrambi i lati del percorso apparente del Sole nel suo movimento annuale. In esso sono inclusi anche i percorsi apparenti della Luna e dei pianeti. Le stelle dello Zodiaco e i gruppi ai quali appartengono sono stati raggruppate in costellazioni a ciascuna della quale è stato dato un nome. In base ai movimenti della Terra esse sembrano percorrere il cielo dello Zodiaco. Lo Zodiaco occidentale è quello più conosciuto in Italia ed è suddiviso in 12 parti uguali ciascuna di 30° di angolazione. A ogni parte corrisponde un simbolo, umano o animale, i cosiddetti segni zodiacali che danno origine all’Oroscopo, oggetto di interesse e curiosità per le persone appassionate di astrologia. I dodici segni hanno dato origine all’Oroscopo. Lo Zodiaco cinese è quello che si contrappone allo Zodiaco Occidentale. Esso è composto nell’ordine da Topo, Bufalo, Tigre, Coniglio, Drago, Serpente, Cavallo, Capra, Scimmia, Gallo, Cane e Maiale. La leggenda narra che questi animali sarebbero gli unici accorsi al richiamo di Buddha quando egli sentiva prossima la fine della sua vita sulla Terra. Così decise di premiarli chiamando con i loro nomi ogni anno del ciclo lunare. Uno dei cicli su cui si basa lo Zodiaco Cinese è di 12 anni. Ciascun ciclo corrisponde ad un segno rappresentato da uno degli animali. Lo zodiaco occidentale assegna un segno zodiacale a ciascun mese dell’anno Il segno non inizia il primo del mese, ma sempre tra il 20 e il 23 del mese corrente e va sino al periodo compreso tra il 20 e il 23 del mese successivo. I segni dello zodiaco occidentale sono 12, suddivisi in gruppi di 3: acqua, aria, terra e fuoco. Ciascuno ha caratteristiche specifiche che ne denotano pregi e difetti caratteriali. In base alla classificazione tipica, abbiamo il segno dell’Ariete (21 marzo – 20 aprile), poi il Toro (21 aprile – 20 maggio). Il segno dei Gemelli parte dal 21 di maggio ed arriva sino al 21 giugno. A seguire il Cancro. Vi appartengono tutti i nati dal 22 giugno al 22 luglio. Gli appartenenti al segno del Leone sono i nati dal 23 luglio al 23 agosto, seguito dalla Vergine (24 agosto – 22 settembre). I nati della Bilancia sono nati dal 23 settembre al 22 ottobre, quelli dello Scorpione dal 23 ottobre al 22 novembre. Il Sagittario include i nati dal 23 novembre al 21 dicembre; il Capricorno dal 22 dicembre al 20 gennaio. Dal 21 gennaio al 19 febbraio è il momento dell’Acquario, mentre dal 20 febbraio al 20 marzo è la volta del segno dei Pesci. Lo Zodiaco cinese e gli animali Sono anche 12 i segni dello Zodiaco cinese ma sono contrassegnati da 12 differenti animali. In base allo zodiaco cinese, il mese corrispondente ad ogni segno: 7 dicembre – 5 gennaio Topo; 6 gennaio – 3 febbraio Bufalo; 4 febbraio – 5 marzo Tigre; 6 marzo – 4 aprile Lepre; 5 aprile – 4 maggio Drago; 5 maggio – 5 giugno: Serpente; 6 giugno – 6 luglio Cavallo; 7 luglio – 6 agosto: Capra; 7 agosto – 7 settembre Scimmia; 8 settembre – 7 ottobre Gallo; 8 ottobre – 6 novembre Cane; 7 novembre – 6 dicembre Maiale.