Milano. Il Parco Sempione raddoppia la cardio protezione

134

Il Parco Sempione raddoppia la cardio protezione. Un nuovo defibrillatore donato dall’associazione “In campo con il cuore” porta a due le macchine salvavita a disposizione dei frequentatori del primo parco cittadino. La donazione è avvenuta alla presenza del presidente del Consiglio comunale Lamberto Bertolé e dell’assessore al Verde Pierfrancesco Maran. Il nuovo defibrillatore arriva a pochi giorni dalla posa di due cardio stimolatori al Castello Sforzesco per la sicurezza dei tanti frequentatori del museo. I totem porta defibrillatore by Iredeem di ultima generazione, monitorati e telecontrollati, si trovano nell’area centrale del parco e nelle vicinanze dell’Arco della pace. Nella parte sottostante del totem la grafica ripercorre le fasi di manovra del soccorso cardiopolmonare in italiano e inglese redatte con la collaborazione di AREU 118 Lombardia. Ad oggi sono stati donati alla città e e posati in scuole e musei oltre trenta defibrillatori. “Crediamo nell’importanza di incrementare la dotazione di questi strumenti negli uffici pubblici e nei luoghi maggiormente frequentati dai cittadini – hanno detto il presidente Bertolé e l’assessore Maran -. La cultura del primo soccorso va promossa e diffusa perché può fare la differenza”. “Siamo orgogliosi di contribuire a rendere Milano sempre più cardio protetta ed in particolare i grandi luoghi di frequentazione come il Parco Sempione – ha aggiunto il Presidente dell’associazione In campo con il cuore Gianfranco Fasan -. Proprio grazie al nostro primo defibrillatore telecontrollato donato al Parco ha permesso nel 2018 di salvare la vita di un ragazzo che andò qui in arresto cardiaco”.