Come fare un business plan di successo per la tua startup

345

Numerosi imprenditori si trovano in difficoltà per quanto riguarda la stesura di un business plan per la propria startup. Non c’è, però, nulla di cui aver paura! In questo articolo ti spieghiamo come realizzare un business plan in modo semplice e veloce.

Cos’è il business plan

Il business plan è un documento con cui un’impresa descrive la propria attività, i suoi obiettivi per il futuro e le strategie da mettere in atto. È un documento di vitale importanza per le startup per farsi strada nel mondo dell’imprenditoria e per avere successo.

Struttura di un business plan: i componenti

Indichiamo qui di seguito i contenuti che qualunque business plan deve contenere, anche se il livello di approfondimento dipenderà dall’audience di riferimento. I tre punti chiave che deve affrontare un business plan sono: la descrizione di un’azienda e del suo business, il mercato in cui va ad operare e le strategie di marketing ed infine la parte finanziaria, in cui sarà necessario indicare numeri e metriche reali, basati su analisi e dati. Ecco più in dettaglio la struttura di un business plan:

  • Sommario
  • Descrizione del progetto
  • Presentazione dell’azienda e del suo team
  • Industria di riferimento e mercato in cui si inserisce
  • Strategia di inserimento nel mercato
  • Piano di marketing e piano delle vendite
  • Piano operativo
  • Piano finanziario
  • Utilizzo delle risorse (se ci si riferisce a potenziali investitori) oppure l’opportunità per il partner (se si riferisce a possibili collaboratori)
  • Allegati

Consigli per realizzare un business plan di successo

  1. Non eccedere con la lunghezza: Il business plan deve essere chiaro ed arrivare direttamente al punto;
  2. Spiegare la vostra idea in modo chiaro, senza giri di parole o paroloni;
  3. Essere realistici. Il business plan deve essere fondato su dati concreti;
  4. Concentrarsi sui clienti con una buona strategia di marketing. Il vostro prodotto o servizio deve nascere a partire dal cliente e non unicamente a partire da una vostra idea;
  5. Puntare sulla ricerca e sullo sviluppo;
  6. Sempre nell’ambito del marketing, fare un’analisi seria ed attenta dei vostri competitor;
  7. Aggiornare il business plan, se necessario;
  8. Avvalersi dei numeri. Dati e statistiche sono indispensabili in un business plan fatto come si deve;
  9. Avere anche un piano di gestione delle risorse umane, specificando eventuali corsi di formazione, valutazioni interne, nuove assunzioni e così via;
  10. Accettare i feedback negativi, utilizzando l’opinione altrui per interrogarsi su come migliorare il proprio business plan;
  11. Non sottovalutare la forma. È importante che un business plan sia scritto in modo corretto dal punto di vista grammaticale e che sia privo di ripetizioni che ne possono appesantire la lettura. Anche dal punto di vista della formattazione, è meglio usare un massimo di due font per migliorare la leggibilità del proprio testo.

Oltre il business plan: il problema della fatturazione

Le piccole aziende dopo la propria costituzione riscontrano problemi e ostacoli anche nell’ambito della contabilità. Per esempio, per le fatture si devono ricopiare ogni volta i dati del cliente e modificare l’impostazione della fattura in modo manuale. Non molti sanno che ci sono dei software per la fatturazione che semplificano di gran lunga il lavoro delle startup, perché permettono la creazione di fatture in cloud non solo su PC ma anche comodamente dal proprio cellulare. Questo tipo di software, come quello offerto da Invoice Simple, sono immancabili nella vita di un’azienda in via di sviluppo.

Conclusioni

Un’azienda appena nata deve rapportarsi con l’arduo compito di strutturare un business plan che sia attraente per potenziali partner o investitori. Anche se emergono delle difficoltà, l’importante è non darsi per vinti e confrontarsi con colleghi, amici o parenti per eventuali miglioramenti. Dopo la costituzione di una startup è importante, inoltre, dotarsi di un buon sistema che gestisca la fatturazione per risparmiare tempo e risultare sempre professionale con i propri clienti.