Arrestato Francesco Paolo Arata ex consulente di Matteo Salvini

E’ finito in manette Francesco Paolo Arata, ex consulente per l’Energia del ministro Matteo Salvini ed ex deputato di Fi. “Intestazione fittizia, con l’aggravante di mafia, corruzione e autoriciclaggio”. Sono le contestazioni che gli vengono mosse dalla procura di Palermo e dalla Dia di Trapani.

Per i suoi affari con Vito Nicastri, il “re” dell’eolico vicino all’entourage del latitante Matteo Messina Denaro, e per alcune mazzette che sarebbero state pagate a un dirigente regionale. Mercoledì mattina, sono stati arrestati anche il figlio di Arata, Francesco, Vito Nicastri e suo figlio Manlio. Ai domiciliari, il dirigente Alberto Tinnirello, che è stato in servizio all’assessorato regionale all’Energia.

Dalle perquisizioni del 17 aprile scorso, sono emersi riscontri importanti alle ipotesi d’accusa, così la svolta nell’indagine, condotta dal procuratore aggiunto Paolo Guido e dal sostituto Gianluca De Leo. Le richieste dei pm sono state accolte dal gip Guglielmo Nicastro. Oggi sono scattati anche diversi sequestri di società che gestiscono impianti eolici.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin