Cialde e capsule per espresso: cosa è importante sapere?

Negli ultimi anni, per la preparazione del caffè, stanno prendendo sempre più piede in Italia, le macchinette che funzionano a cialde e a capsule, in quanto consentono di ottenere un ottimo espresso ed in tempi brevi. In entrambi i casi si tratta di piccole dosi di caffè monoporzionato (circa 7 g), che vengono racchiuse in un involucro ermetico, in modo da preservare la polvere di caffè contenuta all’interno dall’umidità, dalla luce e dall’aria. In questo modo, aroma e fragranza non vengono alterate.

Nello specifico, nel caso delle cialde, il caffè viene racchiuso all’interno di due veli di carta filtro. La forma che si ottiene è tonda e schiacciata. Le capsule, invece, sono caratterizzate da piccoli contenitori di forma cilindrica, in plastica o in alluminio. Il caffè, in questo caso viene conservato meglio, pertanto è possibile preparare un espresso più intenso.

Tuttavia, mentre le cialde possono essere utilizzate nella maggior parte delle macchinette, le capsule possono avere forma e dimensioni assai diverse, a seconda del sistema per cui sono state realizzate. Ciò vuol dire che l’utilizzo è limitato ad un certo tipo di macchina. Dal punto di vista della praticità, invece, entrambe le soluzioni sono estremamente facili da utilizzare e richiedono poca preparazione: basta inserire la monodose nell’apposito scomparto e dare l’invio.

Smaltimento e manutenzione: aspetti da non tralasciare

Le cialde sono facili da smaltire, in quanto, essendo completamente biodegradabili, possono essere tranquillamente gettate nell’umido. Si tratta, quindi, di prodotti ecologici, che rispettano l’ambiente. Le capsule, invece, non sono compostabili, a causa dell’involucro in plastica o in alluminio che contiene la polvere di caffè.

Pertanto devono essere messe nei bidoni dell’indifferenziata. Tuttavia, alcune case produttrici, hanno pensato di creare capsule biodegradabili, in modo da risolvere questo annoso problema. Un aspetto importante su cui vale la pena di soffermarsi è la manutenzione delle macchinette per il caffè di questo tipo. Di fatto, non è molto impegnativa.

Tuttavia, a distanza di tempo è necessario attuare alcuni interventi, in modo che il caffè erogato sia sempre di qualità. I consumatori che puntano al meglio possono avere necessità di reperire ricambi frog didiesse originali o di una vera e propria assistenza, per riparare e sanificare gli apparecchi nella maniera più adeguata.

Costi previsti: sono più economiche le cialde o le capsule?

Se si analizzano i costi relativi alla preparazione del caffè con le macchinette che funzionano a cialde o a capsule, appare evidente che quest’ultime portano a spendere di più. Del resto, riescono a preservare al meglio la polvere del caffè conservata all’interno, assicurando un espresso di qualità e dotato di un aroma intenso.

Tuttavia, è bene sottolineare che molto dipende dalla marca scelta e dal tipo di miscela presente nelle monoporzioni. In generale, comunque, è sempre meglio scegliere prodotti di pregio, in modo da poter gustare un espresso buono come quello servito nei bar e attuare una pausa piacevole e rigenerante. Da evitare, invece, sono le soluzioni di dubbia provenienza o brand poco conosciuti, in quanto potrebbero portare ad una perdita di denaro.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin