Montegaldella. In via Vespucci donna di 43 anni uccisa dall’ex convivente

Femminicidio nel Vicentino nel tardo pomeriggio di sabato in un’abitazione a Montegaldella nell’area dei colli Berici, in via Vespucci. Una donna di 43 anni è rimasta uccisa e due uomini sono stati trasportati in ospedale perché feriti in modo molto grave. Uno, che poi risulta essere quello che colpito mortalmente la donna, è in condizioni disperate, al punto che potrebbe essere operato d’urgenza.

Sul posto i Carabinieri della stazione di Longare, poi raggiunti dai colleghi del nucleo operativo di Vicenza. La donna è morta a causa di alcune coltellate ad organi vitali. L’omicidio è avvenuto attorno alle 16.45 nei pressi del garage. L’ex convivente della donna, un uomo di 38 anni, che non risulta avere precedenti penali, è arrivato sul posto per discutere, ma ben presto la lite è degenerata. Prima ha colpito con due fendenti il nuovo compagno della donna e poi si è accanito contro la donna che è stata tramortita da alcune coltellate.

Una volta resosi conto di quanto avvenuto l’uomo ha tentato il suicidio, colpendosi con la stessa arma prima al torace e poi al collo. Quest’ultimo, in condizioni gravissime è stato soccorso da elicottero e poi trasportato al policlinico di Padova mentre l’altro ferito è stato trasportato in ambulanza all’ospedale al San Bortolo di Vicenza. La zona è stata transennata per tenere lontani i curiosi. A dare l’allarme sarebbero stati alcuni vicini, residenti della zona e anche alcuni commercianti che hanno il negozio sotto la palazzina, che hanno sentito le grida provenire vicino ai garage, dove è avvenuta la tragedia.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin