Lutto cittadino a Sassuolo per Veronica Fili, Otilia Ceornodolea e Zainaba El Aissaoui

429

Sono Veronica Fili, figlia di Paolo, titolare dell’edicola di viale 20 settembre; Otilia Camelia Ceornodolea di origini romene e la marocchina Zainaba El Assaoui, le vittime della tragedia dell’autostrada. Seduta sul sedile anteriore della vecchia Alfa c’era anche Souaad El Aissaoui, ricoverata in ospedale in gravi condizioni. Parenti e amici sono appesi in queste ore a quel filo di speranza rappresentato dal battito del cuore dell’unica sopravvissuta alla strage. Zainaba stava accompagnando due delle ragazze all’aeroporto di Bologna. Avrebbero dovuto partire per le vacanze. Veronica, Otilia, Souaad, erano tre amiche unite da un amore speciale, un legame costruito negli anni. Veronica era un volto noto Sassuolo, figlia di un edicolante amato da tutti in città. Il suo sorriso era contagioso. E’ spettato agli agenti del commissariato di Sassuolo bussare alle porte delle famiglie e dare la terribile notizia. Le tre ragazze erano cresciute insieme, prima frequentando l’istituto Alessandro Volta di Sassuolo e poi continuando a frequentarsi durante il tempo libero. Il sindaco di Sassuolo Francesco Menani, oggi dichiarerà il lutto cittadino. Veronica Fili