Roma. Massimo Popolizio è un Nemico del popolo al Teatro Argentina

Massimo Popolizio porta in scena in prima nazionale, fino al 28 aprile al Teatro Argentina, il grande classico di Henrik Ibsen Un nemico del popolo, una produzione Teatro di Roma – Teatro Nazionale. La storia, incentrata sul tema della ricerca della verità e del consenso popolare, scritta un secolo fa, sembra riferita all’oggi e risulta ancora dirompente.

Si tratta di una nuova sfida per l’attore e regista, interprete qui del protagonista, il dottor Thomas Stockmann, affiancato da Maria Paiato nei panni maschili di Peter Stockmann, fratello del medico e sindaco coinvolto nel malaffare. Popolizio, ripulendo il testo di ogni patina di retorica ed esaltandone l’umorismo per farne un’arma pronta a sparare, indaga le contraddizioni della nostra società: dalla corruzione alla responsabilità etica per l’ambiente, dal ruolo dei media nella creazione di opinioni e consenso, ai rapporti tra massa e potere. L’opera del drammaturgo norvegese parla al nostro tempo e, senza ridursi a un mero atto di accusa, racconta con spietata lungimiranza il rischio che ogni società democratica corre quando chi la guida è corrotto, e la maggioranza tace pur di salvaguardare l’interesse personale.

“Un nemico del popolo – dice Popolizio – è un testo che, rispetto ad altri della produzione di Ibsen, non possiede personaggi dalla psicologia articolata. Ci troviamo davanti ad un testo che scivola quasi nell’espressionismo. Con i miei compagni di scena cercherò di mettere in luce proprio questo, la natura di un dramma che presenta molti punti di vista, molte verità diverse. Ognuno dei quali espresso in modo molto chiaro e netto dai personaggi della storia”.

Dopo iI ciclo di incontri di approfondimento sull’universo di Henrik Ibsen al Teatro Valle, nuove occasioni di incontro con OLTRE UN NEMICO DEL POPOLO, un calendario di appuntamenti – 16, 17, 24 aprile al Teatro Argentina e al Teatro Valle – per una riflessione lungo le tracce dell’opera.

Martedì 16 aprile (ore 18.30) nel Foyer del Teatro Valle con l’incontro IBSEN E MUNCH. INTRECCI E SUGGESTIONI TRA VITA E ARTE, a cura del giornalista e critico teatrale Antonio Audino, un viaggio per immagini e documenti che svela un immaginario comune trai due artisti.

Mercoledì 17 aprile (ore 21) in Sala Squarzina la proiezione del film UN NEMICO DEL POPOLO di George Schaefer. An Enemy of the People (1978), uno dei più celebri adattamenti cinematografici, sceneggiato dal drammaturgo Arthur Miller a partire dalla propria riduzione teatrale datata 1950.

Mercoledì 24 aprile (ore 21) in Sala Squarzina proiezione di DOGVILLE, film del 2003 del regista danese Lars Von Trier sulle vicende di una ristretta comunità, dove ciascuno insegue i propri interessi ed è pronto a schiacciare quelli degli altri. Info: 06.684.000.311/314 – www.teatrodiroma.net.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin