Milano. Approvato il regolamento per i mercati agricoli

Con 25 voti favorevoli, 5 contrari e 3 astenuti il Consiglio Comunale ha approvato il Regolamento per lo svolgimento dei mercati di vendita diretta da parte degli agricoltori, che si svolgono in diversi luoghi di Milano dal 2014. Al fine di predisporre uno strumento efficace e versatile e trasformare una sperimentazione di successo in realtà cittadina consolidata, l’Amministrazione ha redatto il Regolamento previo confronto con le principali Associazioni di categoria e operatori, ricevendo contributi di Coldiretti Milano Lodi Monza e Brianza, la Confederazione Italiana Agricoltori (C.I.A.), il Consorzio Agrituristico Mantovano, AIAB Lombardia, Azienda Agricola Maggi.

Secondo il regolamento:

– il Comune autorizza lo svolgimento di mercati agricoli per la vendita diretta da parte degli agricoltori dei propri prodotti su area pubblica o, se richiesto, ne riconosce lo svolgimento su area privata di cui il richiedente dimostri la disponibilità;
– possono richiedere il rilascio dell’autorizzazione allo svolgimento di mercati agricoli per la vendita diretta dei propri prodotti gli imprenditori agricoli singoli o associati e le associazioni di produttori agricoli e di categoria;
– l’autorizzazione allo svolgimento del mercato viene rilasciata ad un “Referente di Mercato” responsabile dell’organizzazione e della gestione del mercato, che dovrà essere individuato dal richiedente tra le imprese e le associazioni di produttori agricoli e di categoria, le cooperative di produttori agricoli e i loro consorzi, le imprese sociali agricole, che abbiano tra le attività previste dal loro Statuto la valorizzazione e la promozione dell’attività di vendita diretta degli imprenditori agricoli;
– l’autorizzazione viene rilasciata al “Referente” sulla base di un progetto di mercato da valutarsi secondo gli elementi che seguono la qualità degli elementi costituenti il “Disciplinare di Mercato” quali: l’ambito territoriale di provenienza dei produttori agricoli, nonché la sede di produzione e trasformazione dei prodotti, che dovranno essere in Regione Lombardia o delle Provincie extraregionali immediatamente limitrofe; il numero e l’elenco degli operatori, la varietà, la tipicità e i requisiti delle aziende coinvolte, le modalità di controllo e di rilevazione delle presenze; le modalità di controllo del rispetto del Disciplinare di Mercato e delle sanzioni previste in caso di mancato adempimento da parte degli operatori; l’indicazione della provenienza e la tracciabilità della gamma dei prodotti agricoli posti in vendita, la trasparenza delle modalità di vendita, in termini di esposizione leggibile del prezzo di vendita per etto e/o per chilo e del prezzo di vendita per confezioni di pesatura inferiore; l’uniformità dei colori dei gazebo di vendita. Saranno inoltre valutati le forme di promozione, anche culturali e artistiche, dei territori agricoli di riferimento e le esperienze pregresse nella conduzione del medesimo mercato.

Le violazioni al Regolamento per lo svolgimento di mercati agricoli verranno accertate dai pubblici ufficiali e comportano, a secondo della gravità e della reiterazione, la segnalazione all’Unità preposta dell’Area Verde, Agricoltura e Arredo Urbano che potrà decidere di sospendere temporaneamente o revocare l’autorizzazione rilasciata al Referente di Mercato per lo svolgimento del mercato.
L’autorizzazione allo svolgimento dei mercati sarà validata in capo agli attuali Referenti di Mercato per la durata di cinque ani a partire dall’entrata in vigore del Regolamento.

In qualsiasi momento la Giunta comunale potrà soddisfare l’istanza di soggetti richiedenti il rilascio di nuova autorizzazione allo svolgimento di mercati agricoli per la vendita diretta da parte degli agricoltori dei propri prodotti individuando nuove aree o attingendo a quante già selezionate, approvando l’avvio di nuova sperimentazione per la durata di due anni, dopo i quali, previa deliberazione del Consiglio Comunale, potranno essere confermati in maniera permanente.

Vengono quindi istituite le seguenti aree per lo svolgimento di mercati per la vendita diretta da parte degli agricoltori:

•Piazza Sant’Eustorgio – Azienda Agricola Maggi – ogni martedì, dalle 9,30 alle 18.30
•Piazza San Nazaro in Brolo – CIA La spesa in campagna Lombardia- ogni giovedì, dalle 7 alle 18
•Piazza Durante – CIA La spesa in campagna Lombardia – ogni sabato, dalle 7 alle 15
•Piazza Santa Francesca Romana – CIA La Spesa in Campagna Lombardia- ogni mercoledì, dalle 6,30 alle 19,30
•Via Lomellina (da via Sismondi a viale Corsica) – Agrimercati Brescia – ogni mercoledì, dalle ore 6,30 alle 14,30
•Piazza Santa Maria del Suffragio – Consorzio Agrituristico Mantovano – ogni sabato, dalle 6 alle 16
•Corso Buenos Aires (da piazza Oberdan a via Melzo) – Agrimercati Milano – in data da concordarsi con il municipio 3, la domenica dalle 6,30 alle 20,30
•Piazza Enrico Berlinguer – Consorzio Agricolo Mantovano – ogni giovedì, dalle 6 alle 16
•Piazza Gramsci – AIAB Lombardia – ogni giovedì, dalle 7,30 alle 15,30.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin