Serie BKT 33esima giornata pareggio senza gol all’Ezio Scida. Mancata vittoria del Crotone che rende più difficile la diretta salveza

140

Crotone       0 Cremonese 0 Crotone (3-5-2): Cordaz, Curado, Spolli, Vaisanen, Sampirisi, Barberis, Benali, Rohden (Molina), Firenze (Milic), Pettinari (Machach), Simy. All. Stroppa Cremonese (3-5-2): Agazzi (Travaglia), Caracciolo, Claiton, Terranova, Magos, Castrovilli, Arini, Croce, Renzetti, Piccolo (Carretta), Strizzolo (Emmers). All. Rastelli Arbitro: Riccardo Ros di Pordenone Assistenti di linea: Lombardi – Pagnotta Quarto giudice: Matteo Marchetti di Ostia Lido Ammoniti: Caracciolo, Croce, Benali, Curado, Piccolo Angoli:6 a 5 per il Crotone Recupero: 3 e 4 minuti Spett. tot. 6.570.€ 35.406; biglietti 2.406 € 5.339; abbonati 4.164 rateo € 30.067 Mister Stroppa: “era difficile giocare contro la Cremonese che ripartiva sempre da dietro. Il secondo tempo perdevamo la fiducia col passare del tempo. Il Crotone ha giocato poco sugli esterni ma sono ugualmente contento della squadra per ciò che sta facendo da quando sono tornato ad allenarli, deve fare comunque di più in fase offensive. Non dimentichiamo che nelle ultime partite siamo usciti da una posizione alquanto critica”. Mister Rastelli: “le migliori occasioni per andare in gol l’ha creato la mia squadra. L’Ezio Scida è un campo difficilissimo. Nel corso della partita siamo stati sempre compatti nell’aggredire gli avversari. Un pizzico di rammarico per la mancata vittoria ma il punto conquistato me lo tengo stretto”. la battuta d’arresto accusata la settimana precedente in quel di Cosenza, dopo sei risultati positivi, non ha reso impercorribile il percorso della salvezza ma la resa più difficile dopo il pareggio contro la forte Cremonese. I grigiorossi di mister Rastelli, reduce da cinque risultati utili consecutivi (tre vittorie, due pareggi) non ce l’hanno fatta a conquistare sul terreno dello Scida il successo pieno ma hanno aumentato i risultati utili. Era dal lontano campionato 2005/2006 (tredicesima giornata) che le due formazioni non si affrontavano e diversamente di allora non c’è stato un altro successo da parte degli squali. In totale, otto punti nelle ultime quattro giornate casalinghe che significano rimanere fuori dalla zona play-out ma nulla ancora è deciso. Era ciò che non voleva mister Stroppa contro la forte compagine del tecnico Rastelli: “accantonare la delusione della precedente sconfitta esterna e tornare a fare punti pesanti schierando una formazione con gli uomini più in forma – aveva di dichiarato il tecnico di casa alla vigilia dell’incontro. Cosi non è stato”. Assente per squalifica il difensore Golemic, il turnover ha riguardato l’ingresso del difensore Spolli (in campo dopo alcune giornate) e del centrocampista Rohden in sostituzione di Zanellato. Cremonese senza Migliore, Castagnetti, Carretta che hanno lasciato il posto a Croce, Renzetti, Piccolo. Schieramento a specchio messo in campo da Restelli con trio difensivo composto da Caracciolo, Claiton, Terranova sostenuti in fase di ripiegamento da Macos a destra, Renzetti a sinistra. Reparto mediano con Castrovilli, Arini, Croce. Duo d’attacco formato da Piccolo, Strizzolo. Cronaca: Subito in evidenza la Cremonese al secondo minuto con Strizzolo che in velocità si procura una pericolosa azione. Quarto minuto Benali da dentro l’area avversaria anziché tirare in porta preferisce appoggiare il pallone ad un compagno rendendo nulla l’azione da gol. Due minuti dopo azione pericolosa con Arini. Al minuto quattordicesimo Cordaz devia in angolo un pericoloso diagonale. Ventesimo minuto cross dalla sinistra di Vaizanen, sul pallone arriva di testa Simy, para il portiere. Trentottesimo minuto Pettinari e Benali fanno a gara in area avversaria a chi sbaglia nel non mettere dentro il pallone. Minuti finali del primo tempo arrembaggio del Crotone in maniera confusa alla ricerca del gol. Risultato di parità della prima parte equo. Deludente la prova del Crotone a centrocampo. Buona la prestazioe del reparto difensivo. Insufficiente la fase offensiva, piuttosto lenta nelle ripartenze. Firenze a sinistra ha sbagliato troppi cross e appoggi. Più manovriero sulle fasce la Cremonese con Magos a destra, Renzetti a sinistra. Ripresa ancora la Cremonese che si rende pericolosa con Strizzolo al cinquantaquattresimo, para a terra Crodaz. Un minuto dopo è Simy che calcia alto il pallone. Settantesimo minuto angolo per la Cremonese, Piccolo al volo, respinge Cordaz la minaccia del possibile gol. Crotone in difficoltà. Stroppa cerca di tamponare le folate avversarie togliende l’inconcludente Firenze per fare posto a Milic sulla fascia sinistra. Minuto ottantasei annullato il gol a Simy per un precedente fallo in area commesso da Machach. Prossimo turno Crotone riposa, la sosta sarà sicuramente salutare pensando a qualche acciaccato. Dopo, un altro impegnativo scontro salvezza attende gli squali in trasferta contro il Venezia.