Cosenza. Iti Monaco capofila del progetto ministeriale Steam

In occasione della Quarta Edizione della Settimana delle Culture Digitali “Antonio Ruberti”, il dirigente scolastico Giancarlo Florio comunica un nuovo importante successo per l’ITI “A. Monaco” di Cosenza. L’Ufficio Scolastico Regionale della Calabria ha assegnato alla Scuola bruzia l’incarico di Scuola Polo Referente Regionale per la tematica progettuale che riguarda l’organizzazione e la realizzazione delle attività previste dal progetto ministeriale STE(A)M.

Il progetto si propone di implementare la cultura digitale e tecnologica come disciplina trasversale che converga verso le discipline artistico/musicali, occasione digitale per la cultura e il mezzogiorno d’Europa. L’ambizioso progetto STE(A)M si propone di realizzare, all’interno di altre scuole della Calabria, un’integrazione fra i tradizionali saperi umanistici e l’uso responsabile del digitale.

Lunedì 15 e martedì 16 aprile, presso il Teatro Politeama di Catanzaro, si svolgerà un’attività di formazione che vedrà la presenza di massimi esponenti del settore, tra i quali l’illustre Prof. Alessandro Bogliolo. Finalità dell’iniziativa è quella di formare gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado che, in un secondo momento, trasmetteranno le competenze apprese agli alunni delle scuole secondarie di primo grado, attraverso l’approccio del peer to peer. L’ambizioso obiettivo che si prefigge l’ITI Monaco di Cosenza è quello di trasferire saperi e competenze attraverso un’attività laboratoriale, che non preveda solo la conoscenza di discipline tecnico-scientifiche, ma anche la titolarità culturale del sapere da parte degli studenti.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin