Limbadi. Decapitati i vertici del clan Mancuso

126

La Polizia ha decapitato i vertici del clan di ‘ndrangheta dei Mancuso. Si tratta del casato di mafia tra i più influenti della criminalità organizzata calabrese. Sono quattro gli arresti eseguiti dalla Polizia di Stato di Vibo Valentia, nell’ambito dell’operazione, denominata “Errore fatale”. Gli arresti sono stati fatti in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip distrettuale di Catanzaro, su richiesta della Dda. Le quattro persone coinvolte nell’operazione sono ritenute responsabili dell’omicidio di Raffaele Fiamingo, avvenuto a Spilinga (Vibo Valentia) nel luglio del 2003, e del tentato omicidio di Francesco Mancuso. Quasi 50 uomini della Polizia hanno eseguendo arresti e perquisizioni. I provvedimenti sono stati eseguiti a Vibo Valentia, Milano e Prato.