Inter. Sorpresa: Mauro Icardi non convocato

94

E alla fine Luciano Spalletti non ha convocato Mauro Icardi. “Come ho trovato Icardi? Come un calciatore nuovo, è tanto che non era con noi. Si è allenato, ma dobbiamo reinserirlo. Visto quanto successo in questo periodo, compreso ieri, ritengo giusto che per questa partita non sia in grado di essere tra i convocati. Va considerato tutto, gli allenamenti sono fondamentali. Per le prossime partite valuteremo”. Sono le parole di Luciano Spalletti. L’allenatore si era riservato la possibilità di decidere in extremis sulla convocazione di Icardi. “Ora parliamo dei convocati”, taglia corto il mister. L’Inter andrà in campo senza Lautaro e De Vrij. “Sarebbe importante avere una comunicazione corretta tra staff medici del club e delle nazionali. A livello muscolare c’era qualche giocatore non a posto, poi però la voglia di essere protagonisti e di dare il contributo e il dolorino non si comunica”. Spalletti si sbilancia sul suo futuro. “Allegri e Gattuso rimandano il discorso sul futuro? Io dico che invece ci vedremo anche il prossimo anno. L’Inter è come me l’ero immaginata un anno e mezzo fa, nel momento del mio arrivo. Abbiamo lavorato abbastanza bene”. “La Lazio è una concorrente diretta, i tre punti di domani sono pesanti, valgono tantissimo”. Su Nainggolan: “Sarà convocato”. Chiusura sul giovane Esposito: “Io l’ho fatto esordire, è molto giovane, ha una spiccata personalità. Ma deve giocare delle partite, c’è da metterlo in condizione di crearsi quel guscio che si chiama essere uomo, serve la corazza per diventare campione. È sulla strada giusta, ma ci vuole tempo”.