La Lega in un anno triplica i voti in Basilicata

Chi avrebbe mai immaginato che i padani conquistassero elettoralmente anche il Sud. La Lega 2.0 di Matteo Salvini è ufficialmente un partito nazionale, è il nuovo centrodestra a trazione leghista, erede dello spazio lasciato vuoto da Forza Italia.

Matteo Salvini ringrazia gli elettori su Twitter. “Grazie. La Lega in un anno triplica i voti, vittoria anche in Basilicata! 7 a 0, saluti alla sinistra e ora si cambia l’Europa”. Il vice premier sottolinea però che a livello nazionale la vittoria del candidato del centrodestra non cambia nulla. “Cambia tanto per i lucani, che dopo una vita mandano a casa la sinistra e il Partito democratico, finalmente. Ci occuperemo di sanità, di infrastrutture, di ambiente, di petrolio, di turismo, di agricoltura, quindi cambia tutto per i lucani. A livello nazionale non cambia niente, non è cambiato dopo l’Abruzzo, non è cambiato dopo la Sardegna, quindi non cambia dopo la Basilicata”.

“La sommatoria dei voti di Lega e 5 Stelle è ancora la maggioranza assoluta in questo Paese, quindi abbiamo ancora entrambi da essere contenti. Il mio avversario è il Pd. Tutte le Regioni in cui governa la Lega erano governate dal Pd. E quindi un conto è il dato locale. Poi ci saranno il Piemonte, l’Emilia Romagna, la Toscana, le Marche, l’Umbria, la Calabria, tutte Regioni governate dalla sinistra” aggiunge il Capitano.

La vittoria segna un altro exploit della Lega al Sud. Un successo importante del partito di via Bellerio. Il leader ne esce rafforzato e in vista delle europee e delle regionali in Piemonte si prepara al definitivo trionfo e al ko dei grillini per portare poi il Paese a nuove elezioni politiche, cancellare Di Maio ed accomodarsi a palazzo Chigi.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin