Salvini attacca Di Maio: la Cina non è un Paese con un libero mercato

Nuove frizioni nel governo. Matteo Salvini attacca l’accordo con i cinesi voluto da Di Maio. “Non mi si dica che la Cina è un paese con il libero mercato” ha detto il leader della Lega al Forum di Confcommercio a Cernobbio. Il Ministro si è comunque detto contento della visita del presidente cinese e dell’apertura dei mercati “a parità di condizioni”.

“Noi vogliamo essere assolutamente cauti quando c’è in ballo la sicurezza nazionale” ha precisato. Luigi Di Maio ha replicato duramente. “Salvini ha il diritto di parlare, io come ministro del Mise ho il dovere di fare i fatti e i fatti sono la firma di accordi per 2,5 miliardi”.

Il Capitano ha assicurato che “le clausole Iva non sono scattate e non scatteranno. Stiamo lavorando con tutti i nostri uomini che si occupano di imprese. Non scatterà alcun aumento dell’Iva”. Spazio anche il trend di decrescita. “Se non mettiamo gli italiani nelle condizioni di mettere al mondo figli, nel 2050 l’Italia non c’è più, è una enorme casa di riposo”.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin